Info Utili

Quali sono i colori d’auto più diffusi degli ultimi anni?

Quando acquistiamo un'auto nuova, siamo decisamente poco fantasiosi in tema di colore della livrea. Le tre tonalità più diffuse sommano il 70% del totale

Se, mentre siete in strada, vi capita di vedere più auto bianche rispetto a veicoli di altro colore, sappiate che non si tratta di una vostra semplice impressione. In tutto il mondo, le auto di colore bianco sono in assoluto le più diffuse, con distacchi percentuali rispetto agli altri colori anche piuttosto pronunciati. Leggermente differente la situazione per il mercato europeo, dove il bianco ha ceduto lo scettro di colore più apprezzato dagli automobilisti dopo anni e anni di dominio incontrastato.

E, fate bene attenzione, non si tratta di considerazioni campate in aria, ma di statistiche precise basate sui dati di vendita annuali dei vari costruttori auto. A raccogliere i dati, analizzarli e diffonderli in un formato “leggibile” è Axalta Coating Systems, gigante del settore delle vernici che, da oltre 60 anni, realizza la classifica dei colori auto più diffusi (la “Global Automotive Color Popularity”), grazie alla quale è possibile intercettare nuove tendenze stilistiche e scoprire il gusto degli automobilisti in fatto di colorazioni.

I colori auto preferiti dagli automobilisti: i dati del 2019

A dir la verità, analizzando la top 5 della “Global Automotive Color Popularity” del 2019 (e diffusa da Axalta nelle prime settimane del 2020) si scopre che gli automobilisti di tutto il mondo sono piuttosto conservatori in fatto di tonalità e scelta della livrea. Il colore più diffuso, ad esempio, ha una fetta di mercato del 38%, mentre i tre colori che occupano il podio hanno una diffusione del 70%. Insomma, alle altre sfumature restano solo le briciole.

Partendo dal basso della classifica, al quinto posto troviamo il blu, con una percentuale di diffusione del 7% a livello globale (ma molto più apprezzato in Europa e nel Nord America, dove raggiunge una fetta di mercato in doppia cifra).

Un gradino più in alto c’è il color argento, tra le tonalità classiche del mondo automotive. Un colore, però, che negli ultimi anni ha perso un po’ di “smalto”: nel 2019, infatti, solo il 10% delle autovetture ha una livrea grigia, il valore più basso in assoluto dell’ultimo decennio.

Sul podio troviamo invece il grigio, terza tonalità più diffusa nel mondo automotive con una percentuale di diffusione globale del 13% e trend in netta crescita un po’ in tutto il mondo. Nonostante sia decisamente staccato dal duo di testa, non è da escludere che nei prossimi anni arrivi a insediare le primissime posizioni.

Il secondo posto è invece ad appannaggio del nero, che chiude il 2019 con una quota di mercato del 19%. In Europa e Nord America, in particolare, le tonalità del nero (pastello, metallizzato, multistrato e via dicendo) sono particolarmente utilizzate sulle auto premium e di lusso, con percentuali di diffusione vicine o superiori al 40%.

Come detto, il bianco domina incontrastato e anche quest’anno conquista la palma di colore auto più diffuso al mondo con una percentuale di diffusione del 38% (29% bianco tradizionale, 9% bianco perlato).

Europa “Arlecchino”: i colori auto più diffusi nel Vecchio Continente

Andando ad analizzare i dati del Vecchio Continente, invece, si scopre che gli automobilisti europei hanno gusti decisamente più vari in fatto di colori auto. Anche se i colori della top 5 sono gli stessi di quelli registrati a livello globale, le loro posizioni e (soprattutto) le loro percentuali sono decisamente differenti. Al quarto posto (a pari merito) troviamo il blu e l’argento, con una quota di mercato del 10%. Sul gradino più basso del podio c’è il nero, con il 21% del mercato; al secondo posto troviamo il bianco, con una percentuale di diffusione del 23%; in testa c’è invece il grigio, con il 24% del mercato.