Info Utili

Bimbi in auto: i consigli utili di BMW

di Marco Coletto -

Tutto quello che c'è da sapere sui viaggi in auto con neonati e bambini: una guida completa firmata BMW

bimbi in auto non si comportano tutti allo stesso modo: ci sono quelli che si addormentano subito nel seggiolino e quelli che piangono e strillano per tutta la durata del viaggio.

Per gestire senza stress i neonati e i bambini durante i viaggi in automobile BMW ha pubblicato una serie di consigli utili. Scopriamoli insieme.

Qual è il posto più sicuro in auto per un bambino?

Jasmin Bozem, specialista della progettazione per la sicurezza dei bambini di BMW, consiglia il posto dietro al sedile del passeggero anteriore. Il motivo? Oltre ad avere il pretensionatore di serie (come il sedile dietro al guidatore) si trova sul lato del marciapiede ed è quindi più sicuro per far salire e scendere il bambino. Senza dimenticare che gli impatti laterali si verificano maggiormente sul lato sinistro della vettura. Il posto centrale posteriore può rappresentare una buona alternativa in quanto offre una zona di assorbimento degli urti più grande in caso di incidente ma va preso in considerazione solo se sono presenti (situazione molto rara) il pretensionatore e il sistema di fissaggio Isofix.

Il bambino si trova sul sedile del passeggero anteriore: cosa devo fare?

Statisticamente parlando il sedile del passeggero anteriore è il posto meno sicuro della vettura ma se il bimbo vuole venire da voi l’unica soluzione è metterlo accanto a voi. Se il seggiolino è rivolto in senso contrario a quello di marcia bisogna sempre disattivare l’airbag passeggero, se è rivolto nel senso di marcia bisogna invece arretrare il più possibile il sedile in modo da allontanare il bambino dall’airbag.

Cosa bisogna sapere prima di acquistare un seggiolino?

Il consiglio di BMW è di trasportare il bambino in senso contrario a quello di marcia finché è possibile: l’ovetto – che va montato obbligatoriamente in senso contrario – va utilizzato dai bimbi fino a 13 kg e fino all’età di 15 mesi secondo la norma i-Size. Sono due le categorie di seggiolini per auto: quelli universali vengono installati unicamente mediante le cinture dell’auto (esistono anche quelli Isofix con fissaggio Top Tether, controllate che la vostra vettura sia compatibile con questi) e quelli semi-universali hanno l’installazione tramite le cinture più un’altro punto di fissaggio come il Lower Tether o il Top Tether. Esistono anche gli Isofix semi-universali standard, con un altro punto di fissaggio o con fissaggio Top Tether e un altro punto come la cintura, il piede di supporto o il Lower Tether.

Quanti e quali sono i gruppi dei seggiolini per bambini?

gruppi di seggiolini per bambini secondo ECE-R44 sono cinque: 0 (fino a 10kg/fino a 9 mesi), 0+ (fino a 13 kg/fino a 18 mesi), 1 (da 9 a 18 kg/fino a 4 anni), 2 (da 15 a 25 kg/fino a 7 anni) e 3 (da 22 a 36 kg/a partire da 7 anni).

Come funziona la normativa i-Size?

La normativa europea i-Size (ECE-R129) si basa sull’altezza del bambino e presuppone la presenza di un attacco Isofix. Il peso del bambino e il peso del seggiolino sommati non devono superare i 33 kg.

Quando si può utilizzare il rialzo?

Il rialzo per auto può essere utilizzato quando il bambino pesa almeno 15 kg. Può essere posizionato anche sul sedile del passeggero anteriore e deve essere dotato di schienale per proteggere il piccolo in caso di urti laterali.

Quale seggiolino comprare?

seggiolini per auto da acquistare sono solo quelli omologati ECE che dispongono di un’etichetta di omologazione valida. Attualmente sono valide le etichette I-Size (ECE R129), ECE-R 44/0444/03. Se il seggiolino è quello giusto lo si scopre solo facendo una prova con il bambino all’interno del veicolo: è l’unico modo per capire se le dimensioni del seggiolino sono adatte all’auto e se le cinture sono facili da raggiungere.

Come si monta un seggiolino auto per bambini?

Per i bambini fino a 15 mesi di età o fino a 13 kg di peso è obbligatorio l’uso di un seggiolino rivolto in senso contrario a quello di marcia. I seggiolini possono essere installati mediante le cinture dell’auto o attraverso l’attacco Isofix ma non tutte le auto offrono questo sistema di fissaggio.

Come si allaccia correttamente il bambino?

La cintura deve aderire sempre bene – tra la cintura e il corpo deve passare la vostra mano distesa e non di più, il bimbo non deve riuscire a far passare la cintura sotto le ascelle – e per questo motivo il bambino non deve indossare abiti spessi: bisogna quindi togliere al bimbo la giacca invernale o la tuta da sci prima di mettersi in viaggio. Il posizionamento della cintura deve essere adeguato all’altezza del bambino (soprattutto sulle spalle) e la cintura addominale non deve essere troppo lenta. Bisogna inoltre bloccare le portiere posteriori con la sicura per bambini.

Il bimbo non va mai lasciato da solo in auto quando abbandonate il veicolo: quando fa caldo o in presenza di radiazioni solari la temperatura all’interno del mezzo si alza enormemente e molto velocemente (anche lasciando il finestrino leggermente aperto) e i bambini hanno una temperatura corporea che sale più rapidamente rispetto agli adulti in quanto sudano meno.

Viaggi lunghi in auto e bimbi: cosa fare

I viaggi lunghi in auto con neonati andrebbero progettati solo dopo i tre mesi di età: prima la muscolatura del piccolo è troppo debole per ammortizzare eventuali urti. Se proprio non potete farne a meno il consiglio è quello di non viaggiare per più di due ore consecutive.

Come tenere occupati i bambini durante i viaggi in auto?

Tenere sempre un giocattolo a portata di mano: se possibile tenetelo solo in auto fissatelo al seggiolino con una cordicella o una catena per evitare di dovervi fermare per recuperarlo qualora cadesse.

Il bimbo soffre il mal d’auto: cosa fare?

Viaggiare di notte o in orari nei quali il bambino di solito dorme e guidare in modo tranquillo entrando in curva lentamente ed evitando brusche frenate.

Quali accessori conviene avere a bordo dell’auto?

Un’aletta parasole per proteggere il bimbo dal calore eccessivo e gli specchietti retrovisori aggiuntivi per vedere i bambini. Questi ultimi, però, possono distrarre il guidatore.

tag
bambini BMW