Info Utili

Autovelox non visibile, si può fare ricorso per la multa?

Ci sono dei casi in cui l'autoveox non è visibile e non lo è nemmeno l'agente di Polizia che controlla la velocità. La multa non è valida: come dimostrarlo

Il cartello con l’avviso di controllo elettronico della velocità è obbligatorio nel caso in cui, sulla strada che stiamo percorrendo, sia installato un autovelox. Purtroppo capita anche che non vediamo alcun segnale e ci accorgiamo troppo tardi della presenza di un agente di Polizia, magari anche ben nascosto, vicino alla macchinetta, posizionata sul classico treppiedi, che serve appunto per controllare la velocità di percorrenza di chi passa, mandando a casa la multa a coloro che vengono “beccati” a viaggiare ad una velocità che va oltre il limite consentito. La domanda a cui vogliamo rispondere oggi però è una sola ed è anche molto frequente: se l’autovelox non è visibile, la multa è valida?

Due recenti ordinanze della Cassazione chiariscono la questione, perché praticamente da sempre c’è chi da un lato ritiene sufficiente, ai fini della validità del verbale, la visibilità del segnale stradale con l’avviso preventivo, e chi dall’altro invece pensa che la Polizia non si possa nascondere in maniera maliziosa. La pubblica amministrazione, infatti, deve agire secondo trasparenza e non a sorpresa.

Validità della multa quando l’autovelox non è visibile: cosa dice la Suprema Corte?

Secondo la Corte sono importanti allo stesso modo sia la visibilità del cartello che quella della pattuglia. Non vuol dire che l’agente si debba far vedere sulla strada e mettersi magari anche in pericolo, ma fondamentale è la trasparenza. L’autovelox potrebbe comunque risultare coperto da ostacoli naturali, ma non deve trattarsi di un “espediente” escogitato apposta per non far vedere lo strumento di rilevazione della velocità agli automobilisti.

La Cassazione sottolinea che non basta che sia visibile solo il cartello che segnala la presenza dell’apparecchiatura. Sottolineiamo inoltre che:

  • non c’è una distanza minima fissata dalla Legge tra cartello e autovelox; il cartello dovrebbe essere posto con anticipo rispetto al dispositivo, in base condizioni di viabilità, del traffico, del tipo di strada;
  • c’è però una distanza massima che deve essere rispettata tra autovelox e cartello, di 4 km. Superato questo spazio, il cartello deve essere ripetuto o l’eventuale autovelox è illegittimo;
  • il cartello con l’avviso deve essere visibile, quindi non deve essere troppo piccolo, coperto da vegetazione o altro o ancora rovinato e inoltre deve essere ripetuto dopo ogni intersezione di strada.

Autovelox non visibile, è possibile fare ricorso per la multa: cosa fare

Se la multa che è stata notificata viene ritenuta ingiusta dall’automobilista appunto a causa dell’autovelox non visibile e occultato opportunamente, allora è possibile fare ricorso davanti al Giudice di Pace del luogo in cui il conducente del veicolo è stato “incolpato” di eccesso di velocità ed è stato quindi multato. Devono essere comunque rispettati i seguenti termini:

  • 30 giorni dalla notifica del verbale per i residenti in Italia;
  • 60 giorni per tutti coloro che risiedono eventualmente all’estero.

Resta chiaramente a carico della persona che fa ricorso l’onere di provare la condotta non corretta degli agenti di Polizia che hanno accertato l’infrazione ed emesso la sanzione. Per ottenere quindi un buon esito della procedura di ricorso, è necessario far leva sul posizionamento della postazione di controllo rispetto al cartello che segnala la presenza di autovelox e depositare (come prova) dei rilievi fotografici. In questo modo almeno il Giudice può verificare la veridicità dei fatti e riscontrare l’effettiva presenza di ostacoli alla visibilità. Per fare ricorso bisogna pagare un contributo unificato di 43,00 euro, se la sanzione non supera i 1.033,00 euro. Altrimenti, al termine di 60 giorni dalla notifica, è possibile eventualmente presentare il ricorso al Prefetto. In questo caso non bisogna pagare nulla, ma attenzione: la sanzione raddoppia di valore nel caso in cui l’opposizione non venga accolta.

tag
autovelox