L'elenco completo di tutte le auto 4x4 in commercio: trazione integrale inseribile o permanente, economiche e sportive

Le auto a trazione integrale non sono solo SUV: basta dare un’occhiata al listino per scoprire infatti tanti mezzi 4×4 appartenenti a qualsiasi segmento per tutti i gusti e tutte le tasche.

Di seguito troverete l’elenco completo di tutte le auto 4×4 in commercio, i pregi e i difetti della trazione integrale inseribile e di quella permanente e una breve analisi delle vetture a quattro ruote motrici economiche e sportive. Specificheremo inoltre quali modelli hanno le marce ridotte, fondamentali nella guida in fuoristrada. Non abbiamo preso in considerazione i pick-up in quanto veicoli commerciali e quindi immatricolabili esclusivamente come autocarro.

title

Auto a trazione integrale economiche

Chi ha bisogno di un’auto a trazione integrale e non vuole (o non può) spendere grosse somme può trovare in listino diverse vetture 4×4 economiche. La Dacia Duster 1.6 4×4 Ambiance, ad esempio, è l’unica quattro ruote motrici nuova che costa meno di 15.000 euro ma basta aumentare il budget a 20.000 euro per ampliare la rosa: Fiat Panda 4×4 e Panda Cross, Subaru XV e Suzuki Swift, Jimny e Ignis.

title

Auto a trazione integrale sportive

Il mercato offre un’ampia scelta di auto sportive a trazione integrale: coupé, spider e cabriolet 4×4 perfette per chi cerca la massima sicurezza e tenuta in curva.

Le Case che vendono auto a trazione integrale sportive sono 12: Audi (A3 Cabrio, A5 Coupé e Cabrio, TT Coupé e Roadster, R8 Coupé e Spider), Bentley (Continental GT e GTC), BMW (serie 2 Coupé e Cabrio, serie 4 Coupé e Cabrio, serie 6 Coupé e Cabrio e i8), Cadillac (ATS Coupé), Ferrari (GTC4Lusso), Honda (NSX), Infiniti (Q60), Jaguar (F-Type Coupé e Convertibile), Lamborghini (Huracán Coupé e Spyder e Aventador), Mercedes (classe C Coupé e Cabrio, classe E Coupé e Cabrio, classe S Coupé e Cabrio), Nissan (GT-R) e Porsche (911 Coupé e Cabrio).

title

Trazione integrale inseribile

Le auto a trazione integrale inseribile in condizioni normali sono a trazione anteriore o posteriore e diventano 4×4 su richiesta del guidatore. Una soluzione tecnica più semplice rispetto a quella permanente e meno efficace su asfalto.

La trazione integrale inseribile sta diventando sempre più rara in quanto rivolta soprattutto a chi affronta spesso percorsi in fuoristrada (senza dimenticare, però, che esistono molte off-road “dure e pure” a trazione integrale permanente). L’unica “anomalia” di questo elenco è la BMW i8, la supercar ibrida plug-in (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) bavarese è infatti a tutti gli effetti una vettura a trazione integrale disinseribile: quando si preme il tasto eDrive per entrare in modalità “full electric” si viaggia a trazione anteriore in quanto il motore elettrico gestisce le due ruote anteriori.

L’elenco delle auto a trazione integrale inseribile

title

BMW

i8

title

Cadillac

Escalade

title

Dacia

Duster

title

Jeep

Wrangler (con marce ridotte)
Wrangler Unlimited (con marce ridotte)

title

Mitsubishi

ASX
Outlander (2.0 benzina e 2.2 diesel DI-D)
Pajero 3p (con marce ridotte)
Pajero 5p (con marce ridotte)

title

Nissan

Juke
Qashqai
X-Trail

title

Renault

Kadjar

title

Ssangyong

Rodius (con marce ridotte)
Rexton W (con marce ridotte)

title

Suzuki

Jimny (con marce ridotte)

title

Trazione integrale permanente

La trazione integrale permanente è la tipologia di 4×4 più usata, anche se tecnicamente più complessa di quella inseribile: le quattro ruote motrici “sempre in presa” (o “on demand”, cioè che si attivano automaticamente in caso di perdita di aderenza) garantiscono un comportamento stradale migliore su asfalto rispetto ai veicoli dotati di trazione integrale inseribile.

La trazione integrale permanente se la cava bene anche nel fuoristrada “estremo” come dimostra la grande quantità di vere “off-road” presenti in questo elenco.

L’elenco delle auto a trazione integrale permanente

title

Alfa Romeo

Giulia
Stelvio

title

Audi

S1
A3 3p
A3 Sedan
A3 SPB
A3 Cabrio
A4
A4 Avant
A4 allroad
A6
A6 Avant
A6 allroad
A7
A8
A5 SPB
A5 Coupé
A5 Cabrio
TT
TT Roadster
R8
R8 Spyder
Q2
Q3
Q5
Q7
Q7 e-tron

title

Bentley

Continental GT
Continental GTC
Flying Spur
Mulsanne
Bentayga

title

BMW

serie 1 3p
serie 1 5p
serie 3
serie 3 Touring
serie 3 Gran Turismo
serie 5
serie 5 Touring
serie 5 Gran Turismo
serie 7
serie 2 Active Tourer
serie 2 Gran Tourer
serie 2 Coupé
serie 2 Cabrio
serie 4 Coupé
serie 4 Cabrio
serie 4 Gran Coupé
serie 6 Coupé
serie 6 Cabrio
serie 6 Gran Turismo
serie 6 Gran Coupé
X1
X3
X4
X5
X6

title

Cadillac

ATS
ATS Coupé
CTS
CT6
XT5

title

DS

DS5 Hybrid

title

Ferrari

GTC4Lusso

title

Fiat

Panda 4×4
Panda Cross
500X

title

Ford

Focus RS
Mondeo 4p Vignale
Mondeo 5p
Mondeo SW
S-Max
Galaxy
Kuga
Edge

title

Great Wall

H6 (con marce ridotte)

title

Honda

NSX
CR-V

title

Hyundai

Tucson
Santa Fe

title

Infiniti

Q30
Q50 Hybrid
Q60
QX30
QX70

title

Jaguar

XE
XF
XF Sportbrake
XJ
F-Type
F-Type Convertibile
F-Pace

title

Jeep

Renegade (2.0 Mjt aut. con marce ridotte)
Compass
Cherokee (Trailhawk e Overland con marce ridotte)
Grand Cherokee (diesel con marce ridotte)

title

Kia

Sportage
Sorento

title

Lamborghini

Huracán
Huracán Spyder
Aventador

title

Land Rover

Discovery Sport
Discovery (2.0 SD4 SE, HSE e HSE Luxury e 3.0 con marce ridotte, optional su 2.0 SD4 S)
Range Rover Evoque Coupé
Range Rover Evoque
Range Rover Evoque Convertibile
Range Rover Velar
Range Rover Sport (5.0 V8 510 CV e 4.4 SD8 con marce ridotte, optional su SDV6)
Range Rover (con marce ridotte)

title

Lexus

LS
NX
RX

title

Mahindra

XUV500

title

Maserati

Ghibli
Quattroporte
Levante

title

Mazda

Mazda6 Wagon
CX-3
CX-5

title

Mercedes

classe A
classe B
classe C
classe C S.W.
classe C Coupé
classe C Cabrio
classe E
classe E S.W.
classe E Coupé
classe S
classe S Coupé
classe S Cabrio
CLA
CLA S.W.
CLS
CLS SW
GLA
GLC
GLC Coupé
GLE
GLE Coupé
GLS (400, 500 e 350 d optional con marce ridotte)
classe G (con marce ridotte)
classe V

title

Mini

Clubman
Countryman

title

Mitsubishi

Outlander PHEV

title

Nissan

GT-R

title

Opel

Insignia Grand Sport
Insignia ST
Mokka X
Antara

title

Peugeot

Partner Tepee
Traveller

title

Porsche

Panamera
911
911 Cabrio
Macan
Cayenne

title

Renault

Koleos

title

Seat

Leon ST
Alhambra
Ateca

title

Skoda

Octavia Wagon
Superb
Superb Wagon
Yeti
Yeti Outdoor
Kodiaq

title

Ssangyong

Tivoli
XLV
Korando

title

Subaru

WRX
Levorg
XV (1.6 con marce ridotte)
Forester
Outback

title

Suzuki

Swift
Ignis
Vitara
S-Cross

title

Tesla

Model S
Model X

title

Toyota

C-HR
RAV4 Hybrid
Land Cruiser 3p (con marce ridotte)
Land Cruiser 5p (con marce ridotte)

title

Volkswagen

Golf
Golf Variant Alltrack
Passat
Passat Variant
Arteon
Sharan
Tiguan
Touareg
Caddy
Multivan

title

Jaguar

XE
XF
XF Sportbrake
XJ
F-Type
F-Type Convertibile
F-Pace