Info Utili

Auto elettriche: tutte le novità in arrivo nel 2022

Quali sono le novità che entreranno in vigore a partire da gennaio 2022: incentivi auto e Ecobonus, le decisioni del Governo

Abbiamo assistito, negli ultimi due anni, all’introduzione di nuovi incentivi auto emanati dal Governo per sostenere il mercato (messo a dura prova dalla crisi sopraggiunta a causa del Covid e dei conseguenti lockdown) e per spingere i consumatori verso l’acquisto di nuove vetture, sia per incentivare il rinnovo del parco auto circolante, molto datato in Italia, sia per aumentare il numero di auto elettriche vendute e quindi ridurre più possibile le emissioni inquinanti.

Anche per il 2022 arriveranno nuovi bonus, è quello che ha annunciato Giancarlo Giorgetti, Ministro dello Sviluppo Economico. Lo stesso ha infatti sottolineato, per rispondere alle più frequenti domande di questo periodo: “Il Governo considera prioritario il settore dell’automotive e anche tutto l’indotto che ne deriva. Non è da sottovalutare la possibilità che l’Esecutivo possa appoggiare con forza la proposta di inserire nella prossima Legge di Bilancio una misura di rifinanziamento. Questo avverrebbe quindi a partire dal 1° gennaio 2022 e lo stanziamento sarebbe calcolato tenendo conto delle ultime evoluzioni di mercato”.

Il titolare del Mise ha proseguito sottolineando che l’incentivo che consiste nell’Ecobonus auto “è stato attivato nel corso dell’ultimo anno per produrre benefici ambientali e per sostenere l’intero settore automotive (in grande crisi). E quindi si tratta di una misura rivolta alla riduzione delle emissioni inquinanti e parzialmente impattante sul sistema produttivo nazionale”. Secondo Giorgetti inoltre gli incentivi auto sono delle “misure gestite in sinergia con il Ministero della Transizione ecologica e con il Ministero dell’Economia per riuscire a sostenere un intero comparto messo a dura prova ormai da mesi”, sia a causa del passaggio alle nuove tecnologie, che per la situazione di crisi che si è andata a creare con la pandemia globale di Coronavirus e anche con la gravissima carenza di materie prime e semiconduttori, assolutamente indispensabili per la produzione di auto nuove (le consegne oggi sono in pessimo ritardo per i clienti che stanno aspettando la loro vettura nuova).

Quali fondi verranno messi a disposizione per gli Ecobonus auto nel 2022

Le informazioni divulgate dal Ministro Giancarlo Giorgetti non hanno completamente soddisfatto tutti i deputati alla fine della seduta parlamentare, resta ancora da capire quali fondi verranno messi a disposizione degli incentivi auto elettriche nel 2022 e quanto denaro sarà a disposizione nelle casse per i cittadini intenzionati a cambiare la loro auto.

Secondo quello che abbiamo appreso negli ultimi giorni, il Governo potrà utilizzare la nuova Legge di Bilancio come unico strumento utile e possibile per andare a rifinanziare gli incentivi, come era già successo lo scorso anno. Non basta infatti il decreto fiscale che è oggi in discussione al Senato e sul quale pare che siano stati presentati nuovi emendamenti con l’obiettivo di rifinanziare i fondi che saranno destinati ai contributi all’acquisto dell’auto.

Bisogna invece capire ancora quali saranno le risorse che il Parlamento e il Governo potranno mettere a disposizione e anche come avranno intenzione di distribuire tali fondi, sia pensando ad una riduzione delle emissioni sia per quanto riguarda la quota del singolo contributo. Non è tutto, il Ministro Giorgetti sostiene che più della metà della manodopera che lavora oggi nella filiera dell’automotive, “soprattutto nelle aziende che si occupano della produzione di motori a combustione, non lavorerà più in quel settore da qui ai prossimi anni. Questo è il motivo per cui invita tutto il popolo italiano a “cambiare anche il tipo di cultura con cui affrontiamo oggi queste tematiche”.