Info Utili

Auto elettriche, come funziona l’esenzione per il bollo?

Il pagamento del bollo auto per le auto elettriche (e anche ibride) gode di particolari agevolazioni e sconti in tutta Italia: cosa succede in ogni Regione

Il bollo auto è una delle tasse più contestate e odiate dagli automobilisti italiani, che da anni sperano in un’abolizione, a volte promessa in passato, ma mai avvenuta. Ci sono però delle particolari categorie di vetture esentate dal pagamento del bollo, tra queste anche le auto elettriche. Vediamo tutti i dettagli.

Bollo auto: di cosa si tratta

Iniziamo a definire il bollo, una tassa obbligatoria, che deve essere pagata in ogni Regione d’Italia per il possesso di qualsiasi veicolo a motore. Non è legato alla circolazione, per questo motivo tutti i proprietari di un mezzo a motore devono pagarlo, anche se il veicolo rimane fermo in garage. Le auto elettriche godono di differenti agevolazioni, sono a zero emissioni e quindi se ne incentiva in ogni modo l’acquisto. Gli sgravi fiscali oggi sono lasciati all’autonomia delle Regioni, per questo ogni amministrazione locale applica le sue agevolazioni e/o esenzioni per quanto riguarda il bollo auto. Scopriamo come funziona, Regione per Regione.

Bollo auto elettriche nel Lazio

Esenzione totale per 5 anni dalla data di immatricolazione per auto elettriche, ibride e a idrogeno.

Bollo auto elettriche in Veneto

Per 5 anni dall’immatricolazione di una vettura elettrica non si paga il bollo auto e c’è un’ulteriore esenzione di 3 anni per le ibride con motorizzazione elettrica e diesel.

Bollo auto elettriche in Piemonte

Anche qui fino a 5 anni le auto elettriche sono esenti dal pagamento del bollo, come anche le ibride, queste ultime però solo se la loro potenza è pari o inferiore a 100 kW.

Bollo auto elettriche in Lombardia

Si paga il 50% del bollo per 5 anni con auto ibrida plug-in, esenzione permanente per auto elettriche e a idrogeno; esenzione prevista per 3 anni anche per chi acquista una macchina Euro 6 a benzina.

Bollo auto elettriche a Bolzano e Trento

Esenzione fino a 5 anni per le auto elettriche a Bolzano, in seguito si paga in forma ridotta (il 25% del valore totale), per le ibride l’agevolazione dura 3 anni. A Trento esenzione per 5 anni per tutte le vetture ecologiche, elettriche, ibride e a idrogeno.

Bollo auto elettriche in Valle d’Aosta

Per i primi 5 anni i proprietari di auto elettriche non pagano il bollo, chi possiede una vettura ibrida o a idrogeno invece ha la stessa esenzione, ma per 3 anni.

Bollo auto elettriche in Friuli-Venezia-Giulia

Stessa esenzione dal bollo auto per 5 anni per tutti coloro che possiedono una vettura elettrica o un ciclomotore a due o tre ruote a zero emissioni.

Bollo auto elettriche in Emilia-Romagna

Prevista un’agevolazione per chi ha una vettura ibrida, che non deve versare il bollo auto 2 anni. Per le macchine elettriche invece non si paga la tassa per 5 anni dall’immatricolazione, poi è ridotta al 25% del valore integrale.

Bollo auto elettriche in Liguria

Fino a 5 anni di esenzione dal bollo auto per tutte le auto considerate ecologiche: elettriche e ibride (elettrica/benzina, elettrica/gasolio e benzina/idrogeno).

Bollo auto elettriche in Toscana

Esenzione bollo auto elettriche e ibride per 5 anni, in seguito il pagamento è ridotto, nello specifico diminuito a un quarto del valore totale.

Bollo auto elettriche nelle Marche

Anche qui esenzione dal bollo auto per i primi 5 anni, a partire dalla data di immatricolazione. Dopo i 5 anni il bollo viene scontato del 75%.

Bollo auto elettriche in Abruzzo

Esenzione del bollo auto per 3 anni per tutte le auto elettriche e ibride, con alimentazione benzina/elettrica. Possono beneficiare dell’agevolazione tutte le vetture immatricolate dal primo gennaio 2019 fino a dicembre del 2020, se si è residenti nei confini regionali.

Bollo auto elettriche in Umbria

Sono previsti 5 anni di esenzione per chi compra una vettura elettrica, una volta trascorsi si paga una tassa agevolata, pari a solo il 25% del valore totale.

Bollo auto elettriche in Molise

In Molise è prevista l’esenzione dal bollo auto per i primi 60 mesi, in seguito gli automobilisti possono pagare l’importo della tassa ridotto al 25% (vale per elettriche, ibride o con alimentazione esclusiva GPL o metano).

Bollo auto elettriche in Puglia

Esenzione bollo auto per 5 anni per tutti i veicoli elettrici e ibridi immatricolati a partire dal primo gennaio 2014, in seguito si paga solo un quarto dell’importo totale previsto.

Bollo auto elettriche in Basilicata

Il bollo auto non si paga per 5 anni dall’immatricolazione nemmeno in Basilicata, se si possiede una vettura elettrica, ibrida benzina/elettrica e GPL o metano.

Bollo auto elettriche in Campania

Esenzione bollo auto per il primo periodo fisso e due anni supplementari per tutti i possessori di auto con alimentazione elettrica, idrogeno/benzina e ibrida benzina/elettrica.

Bollo auto elettriche in Calabria

Il bollo auto non si paga per i primi 5 anni di possesso di un’auto elettrica o esclusivamente a metano o GPL.

Bollo auto elettriche in Sardegna

I proprietari di auto elettriche sono esenti per i primi 5 anni dalla data di immatricolazione, e poi possono pagare il bollo auto in forma ridotta pari al 25%.

Bollo auto elettriche in Sicilia

Anche per la Sicilia non si paga il bollo auto per le vetture elettriche immatricolate dal primo gennaio 2019 fino al 31 dicembre 2021. Il periodo di esenzione dura 5 anni, poi si versa la tassa con sconto del 75%.