Info Utili

Auto elettrica, qual è il costo di una ricarica completa?

Quanto conviene possedere una vettura elettrica, qual è il risparmio nel costo del carburante

Dai dati che vengono forniti dai costruttori di auto elettriche, è possibile sapere che il veicolo a zero emissioni usa e quindi consuma una quantità di elettricità ridotta, sia per le elettriche pure che per le auto ibride plug-in, si parla di circa 0,1-0,2 kWh/km. Quindi, se vogliamo sapere quanto costa percorrere 100 km con questa tipologie di vetture, basta fare i calcoli.

Se ricarichiamo l’auto a casa da una fonte da 220 V, in genere il costo potrebbe essere stimato in circa 0,25 euro/kWh, significa che per ogni km si spendono 0,045 euro e quindi per un tragitto di 100 km la spesa totale potrebbe essere di circa 4,50 euro.

Consumi auto elettrica: confronto con una vettura a benzina

Se possediamo un’auto elettrica dal prezzo di listino di 25.000 euro circa con un’autonomia dichiarata di 160 km, la cui ricarica dura 8 ore e assorbe 16 ampere e vogliamo fare un paragone con una vettura con motorizzazione tradizionale e alimentata a benzina, allora prendiamo ad esempio un modello dal listino di 20.000 euro circa e un consumo medio di 20 km/litro e facciamo un paragone. Se in un anno percorriamo 20.000 km, considerando i costi di oggi della benzina e dell’elettricità, allora possiamo calcolare un risparmio di circa il 45% da parte dell’auto elettrica rispetto a quella a benzina, quindi i 5.000 euro pagati in più per comprare la vettura si ammortizzano in cinque anni circa. Se invece in un anno viaggiamo per soli 10.000 km, allora servirebbero circa 10 anni o poco più per ammortizzare il prezzo di acquisto.

Auto elettrica, quanto si risparmia

Possedere un’auto elettrica non significa risparmiare soltanto nei costi del carburante rispetto a una vettura con motorizzazione a combustione, ma si traduce anche in:

  • motore elettrico quasi quattro volte più efficiente di uno classico, l’efficienza energetica di un propulsore diesel infatti è di circa il 40%, di un motore a benzina meno del 30%, un elettrico invece arriva al 90% di efficienza;
  • l’elettrico può recuperare energia viva durante decelerazioni e frenate, portando ad un risparmio in termini economici che arriva anche al 30%;
  • il motore elettrico inoltre non consuma mai ai semafori o nei momenti di stop e ripartenza nel traffico;
  • infine l’energia elettrica non è soggetta a tasse e accise pesanti come i carburanti.

Auto elettriche, le performance dei veicoli a zero emissioni

Tante auto elettriche oggi, oltre a non produrre emissioni e far risparmiare il denaro del carburante, sono in grado di fornire accelerazioni superiori anche rispetto ai modelli a benzina, oltre a vantare velocità massime elevate. Negli ultimi anni sono state inserite le batterie al piombo-acido con quelle di nuova generazione agli ioni di litio, che hanno una potenza ed una densità di energia maggiori e sono anche di dimensioni minori, oltre che più leggere. Ecco perché le vetture elettriche di oggi vantano accelerazioni più elevate, migliori performance e una maggiore autonomia.

Inoltre, in poche ore i pacchi batterie si ricaricano completamente, le vetture a zero emissioni possono essere tranquillamente lasciate in carica tutta la notte (al pari di uno smartphone) ricaricandosi perfettamente e consumando poca energia. Tanti sono i motivi per cui le auto elettriche oggi sono un settore in grande espansione, insieme ai modelli ibridi. In futuro molto probabilmente inonderanno il mercato, ci aspettiamo di vedere un ampliamento della rete di colonnine di ricarica, oggi ormai strettamente necessario in Italia.