Info Utili

Assicurazione auto, cos’è la polizza assistenza stradale e come funziona

La polizza assistenza stradale è una garanzia che può essere inserita nel contratto di Rc Auto, utile in caso di guasti e incidenti

Nel momento in cui si stipula il contratto di assicurazione per la propria auto, che è obbligatorio per ogni veicolo, è necessario fare attenzione ai vari servizi accessori che possono rientrare all’interno della Rc Auto. Tra questi ad esempio c’è la polizza per assistenza stradale, una delle garanzie accessorie più importanti e richieste dagli automobilisti alle compagnie, consente infatti di viaggiare più sicuri, importante soprattutto per chi, per lavoro o altre necessità, passa molto tempo in macchina.

Polizza assistenza stradale: di che cosa si tratta?

La polizza assistenza stradale inserita nel contratto di Rc Auto consente al guidatore di avere la certezza del recupero e dell’eventuale traino del mezzo in caso di guasto o di incidente. Perché è importante? Con questo servizio aggiuntivo, non si deve pagare il carro attrezzi nel momento del bisogno, si chiama quello convenzionato con l’agenzia e il pagamento rientra nel premio assicurativo. I soccorsi garantiscono il servizio in maniera tempestiva, tutti i giorni, 24 ore su 24.

È una garanzia indicata per chi trascorre molto tempo alla guida della propria vettura, soprattutto su autostrade o strade extraurbane, le più trafficate e con i limiti di velocità maggiori, dove le probabilità di incidenti sono maggiori. Si consiglia anche ai proprietari di macchine datate, che possono andare incontro più frequentemente a guasti e problemi. È comunque un’opzione adatta a tutti gli automobilisti, permette anche di risparmiare sul costo dell’assistenza stradale, aggiungendo una piccola somma al premio dell’Rc Auto (non sempre).

Rc Auto, polizza assistenza stradale: cosa copre?

Le compagnie assicurative generalmente fanno rientrare in questa polizza l’assistenza stradale e il traino del veicolo all’officina più vicina. Molte agenzie non fanno pagare alcun sovrapprezzo per la polizza assistenza stradale; altre invece ne propongono di differenti tipologie, a seconda delle esigenze del cliente, e per questo, in base alla copertura, hanno anche dei costi differenti. Come funziona l’assistenza stradale? Nel momento del bisogno, l’automobilista può chiamare il numero verde messo a disposizione dalla compagnia assicurativa. Durante la telefonata è fondamentale fornire tutte le informazioni necessarie agli operatori che rispondono, per un intervento veloce e mirato.

Polizza assistenza stradale: i servizi aggiuntivi

Ogni automobilista che decide di inserire anche la polizza assistenza stradale nel suo contratto di Rc Auto può aggiungere una serie di servizi aggiuntivi che consentono di personalizzare l’assistenza, ovviamente il costo varia. L’invio di un’auto sostitutiva è una delle opzioni più richieste, limita infatti i disagi che derivano dall’impossibilità di usare la propria macchina a seguito di un guasto grave o di un sinistro stradale. Un’altra delle possibilità offerte dalle compagnie assicurative è il pagamento delle spese di pernottamento per gli interventi stradali che hanno bisogno di più giorni o ancora l’istallazione gratuita di un dispositivo satellitare che localizza immediatamente il veicolo e assicura assistenza rapida.

Si tratta di sistemi utilissimi soprattutto nel caso in cui si verifichino incidenti gravi, mandano una richiesta di soccorso istantanea all’ospedale più vicino. I vantaggi della polizza assistenza stradale possono essere estesi, presso alcune compagnie assicurative, anche per coloro che viaggiano al di fuori del territorio italiano. In questo modo, anche chi si reca all’estero, può avere pezzi di ricambio per la propria auto. Come abbiamo detto in apertura, è importante fare controllare tutti i servizi aggiuntivi proposti dalle compagnie assicurative quando si stipula un contratto di Rc Auto, per essere sicuri di fare la scelta giusta a seconda delle proprie esigenze.

tag
rc-auto