Blog / LookRight

Diesel, che paura

di Francesco Neri -

Scegliere tra diesel e benzina sta diventando complicato, vediamo qual è la scelta migliore da fare

È un periodo di terrore per chi vuole acquistare un’auto. Scegliere tra il diesel o il benzina è diventato più difficile di dover scegliere tra salvare gli ostaggi o la donna amata: si sbaglia in ogni caso.
Molte Case automobilistiche hanno abbandonato il diesel, e svariati comuni italiani stanno velocemente tagliando fuori i motori a gasolio che non rispondono alle normative sulle emissioni più moderne. Ma allora, il diesel ha ancora senso?

Certo che ce l’ha, soprattutto in Italia. La prima (buona) ragione è perché, nel nostro Paese, il gasolio costa meno della benzina, quindi, a meno che non facciate pochi km e solo in città, optare per la “vecchia verde” diventa poco conveniente. Un discorso che diventa sempre più valido ma  mano che si sale con la stazza dell’auto: una SUV benzina consumerebbe come una petroliera, idem una station wagon media. Il dubbio piuttosto verrebbe sulle utilitarie, ma la risposta risiederebbe solo nel chilometraggio e nel percorso che dovrete affrontare.

Ma lo psico-terrorismo si concentra soprattutto nelle restrizioni dei centri urbani. Beh, se comprate una macchina Euro6 d sappiate che potrete circolare ovunque fino al 2030. Se avete intenzione di tenere un’auto più di undici anni…sapete la risposta.

Volete scegliere il benzina per una questione etica? D’accordo, ci può stare, ma i motori diesel di ultima generazione sono puliti tanto quanto, anche per quanto riguarda le polveri sottili, non solo per quanto riguarda le emissioni di Co2. Qui si potrebbe aprire una parentesi abnorme sulle reali cause d’inquinamento ambientali, ma rimaniamo sul pratico.

E l’ibrido? Buona soluzione (oggi) che può allungare la vita della vostra auto nei centri urbani, ma non tutte le auto hanno una variante ibrida e, più che un reale risparmio di carburante, l’ibrido vi assicura benefit d’altro tipo (acceso ad aree riservate, sconti, agevolazioni). Ma non è detto che questo vantaggio durerà in eterno.

Insomma, la verità è che la scelta migliore non esiste, ma esiste la migliore in base alle vostre esigenze. Pochi chilometri in città? Benzina. Auto grande? Tanti chilometri (diciamo sopra i 20.000 all’anno?), allora diesel. Fate bene i vostri conti, ma non abbiate paura del gasolio: ci farà compagnia ancora a lungo.