Usato

Volvo S90 T4 (2019): pregi e difetti dell’ammiraglia svedese

di Marco Coletto -

La Volvo S90 T4 è la versione “base” a benzina dell’ammiraglia svedese. Con le “km zero” del 2019 si risparmia parecchio rispetto al prezzo di listino: peccato che siano introvabili

La seconda generazione della Volvo S90 è un’ammiraglia rivolta a chi è stufo delle solite tedesche e cerca qualcosa di altrettanto raffinato. Le versioni del 2019 a km zero della “berlinona” svedese consentono di risparmiare parecchio rispetto al prezzo di listino ma si trovano solo diesel: oggi analizzeremo invece la variante T4 a benzina nell’allestimento sportivo R-design. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

I pregi della Volvo S90 T4 del 2019

Finitura

Una delle ammiraglie meglio costruite di sempre: materiali eccellenti, assemblaggi precisi e una grande sensazione di qualità percepita in ogni punto dell’abitacolo.

Dotazione di serie

Ricca: autoradio Aux Bluetooth USB, cerchi in lega da 18”, climatizzatore automatico bizona, cruise control adattivo, fari full LED autolivellanti con abbaglianti assistiti, interni in pelle, navigatore, regolazione risposta motore/cambio, retrovisori ripiegabili elettricamente, rivestimento soffitto color antracite, sedili anteriori regolabili elettricamente, sensore luci, sensore pioggia, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e tendine parasole posteriori.

Capacità bagagliaio

500 litri: buono.

Climatizzazione

Impianto potente impreziosito da bocchette ampie: difficile chiedere di più.

Sospensioni

La Volvo S90 R-design ha un assetto sportivo ribassato di 1,5 cm rispetto alle altre versioni e offre sospensioni più rigide del 50%, ammortizzatori monotubo e barre antirollio anteriori e posteriori irrigidite. Nonostante questo regala comunque una buona risposta sulle sconnessioni pronunciate.

Rumorosità

Motore silenziosissimo e abitacolo insonorizzato alla perfezione: si viaggia nel massimo relax.

Motore

Il 2.0 turbo benzina Euro 6d-Temp da 190 CV e 300 Nm di coppia della Volvo S90 T4 regala una buona risposta già sotto i 2.000 giri.

Cambio

Uno dei migliori convertitori di coppia di sempre: una trasmissione a otto rapporti che regala passaggi marcia fluidi.

Sterzo

Esistono rivali con un comando più sensibile ma tutto sommato se la cava bene.

Prestazioni

La Volvo S90 T4 è la versione “base” a benzina dell’ammiraglia svedese ma è già piuttosto scattante: 210 km/h di velocità massima e 8,7 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Completissima, come da tradizione Volvo: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore, attacchi Isofix, frenata automatica con rilevazione diurna e notturna di veicoli, ciclisti, pedoni e grandi animali, mantenimento di corsia, riconoscimento segnali stradali e rilevamento stanchezza conducente. Senza dimenticare le cinque stelle conquistate nei crash test Euro NCAP.

Visibilità

Non è facile posteggiare un’ammiraglia che sfiora i cinque metri di lunghezza ma si può contare sui sensori di parcheggio davanti e dietro.

Freni

Potenti ed efficaci.

Tenuta di strada

Nonostante gli ingombri esterni importanti, il peso e la trazione anteriore si comporta bene nelle curve: un’ammiraglia più rassicurante che divertente rivolta a chi preferisce il comfort al piacere di guida.

Prezzo

Le Volvo S90 a km zero consentono di risparmiare intorno ai 15-20.000 euro rispetto al prezzo di listino ma si trovano solo diesel. Per una T4 del 2019 (che costa ufficialmente 53.650 euro), introvabile già immatricolata, ipotizziamo invece quotazioni di circa 43.000 euro, poco meno di una Mazda Mazda6 2.2L Skyactiv-D 184 CV 4p. Signature appena uscita dal concessionario.

Consumo

Buono: 14,9 km/l dichiarati.

Garanzie

La copertura globale terminerà nel 2021.

title

I difetti della Volvo S90 T4 del 2019

Abitabilità

Non fatevi ingannare dalle dimensioni esterne ingombranti (4,96 metri di lunghezza): la Volvo S90 è comoda solo per quattro passeggeri visto che il posto centrale è stretto.

Posto guida

Sedile comodo e avvolgente, atmosfera lussuosa ma anche una consolle centrale pressoché priva di pulsanti. Una soluzione distraente (il conducente è obbligato a gestire quasi tutte le funzioni attraverso un display poco intuitivo).

Tenuta del valore

Le ammiraglie a benzina perdono rapidamente valore, specialmente se non hanno un blasonato marchio tedesco sul cofano.