Usato

Usato Euro 6, SUV premium diesel: meglio tedesca o inglese?

di Marco Coletto -

Cinque SUV premium diesel Euro 6 del 2016 a confronto: la BMW X5 sconfigge BMW X3 e X4, Jaguar F-Pace e Land Rover Range Rover Sport

Le SUV premium diesel – nonostante la demonizzazione dei motori a gasolio – sono sempre molto richieste sul mercato dell’usato. Nella “top five” di questo mese, vinta dalla BMW X5, abbiamo analizzato cinque proposte del 2016 soggette al pagamento del superbollo.

Un derby Germania-Inghilterra che ha visto la grande Sport Utility bavarese sconfiggere le “cuginette” X3 e X4 e due modelli britannici (Jaguar F-Pace e Land Rover Range Rover Sport). Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli a trazione integrale dotati di cambio automatico con potenze comprese tra 300 e 320 CV.

title
7.6
/10

1° BMW X5 xDrive40d Business

La BMW X5 xDrive40d Business è una SUV costruita con cura con quotazioni che superano i 40.000 euro: non è facile da trovare, però (la maggior parte dei clienti all’epoca optò per le versioni più lussuose).

Le dimensioni esterne ingombranti (4,89 metri di lunghezza) incidono negativamente sull’agilità ma consentono di avere un abitacolo spaziosissimo per le gambe dei passeggeri posteriori.

title
7.4
/10

2° BMW X3 xDrive35dA Msport

La BMW X3 xDrive35dA Msport è una SUV premium relativamente compatta (4,66 metri di lunghezza) in grado di prendere buoni voti in quasi tutte le materie. Solo le finiture potrebbero essere più curate.

Da nuova era la proposta più accessibile tra quelle analizzate in questa “top five” (68.000 euro), oggi ci vogliono 38.000 euro per acquistarla.

title
7.0
/10

3° BMW X4 xDrive35dA Msport

La BMW X4 xDrive35dA Msport non è altro che una X3 con forme più da coupé. Il risultato? Gli stessi pregi – un mezzo comodo e sportivo (5,2 secondi sullo “0-100”) al tempo stesso – ma meno praticità: il bagagliaio è piccolo e poco sfruttabile e i passeggeri posteriori più alti hanno pochi centimetri a disposizione della testa.

Qualche lacuna (come la “cugina”) alla voce “ADAS” – la frenata automatica era optional – e quotazioni che superano di poco i 37.000 euro.

title
6.4
/10

4° Jaguar F-Pace 3.0d V6 Portfolio

La Jaguar F-Pace 3.0d V6 Portfolio è una delle grandi SUV più divertenti da guidare nelle curve: monta il motore meno potente tra quelli analizzati in questa “top five” (300 CV) e sotto molti aspetti non raggiunge i livelli della concorrenza teutonica ma risponde con uno degli assetti più riusciti del segmento.

La prima Sport Utility della storia della Casa britannica si trova facilmente a poco più di 36.000 euro e può vantare un bagagliaio ampio.

title
5.7
/10

5° Land Rover Range Rover Sport 3.0 SDV6 SE

La Land Rover Range Rover Sport 3.0 SDV6 SE è la scelta migliore se affrontate spesso percorsi in fuoristrada (in off-road è imbattibile) ma non è altrettanto efficace su asfalto. Più “ruvida” delle rivali, meno scattante (“0-100” in 6,7 secondi) e più assetata di gasolio: 14,3 km/l dichiarati.

La Sport Utility britannica offre tanto spazio alle spalle e alla testa degli occupanti posteriori, un bagagliaio grande, un cambio eccellente e una dotazione di sicurezza completa. Da nuova costava tantissimo (78.900 euro), oggi si trova senza problemi a 36.700 euro.