Usato

Usato 4×4: SUV benzina con cambio automatico

di Marco Coletto -

Cinque SUV 4x4 benzina con cambio automatico del 2010 a confronto: l’Audi Q5 sconfigge senza problemi BMW X1, Land Rover Freelander, Mercedes GLK e Opel Antara

Le SUV 4×4 a benzina non sono la soluzione migliore per chi vuole consumare poco ma possono risultare interessanti per chi non percorre molti chilometri e ha bisogno di un mezzo adatto a tutte le situazioni. Nella “top five” di questo mese – vinta (anzi, dominata) dall’Audi Q5 – abbiamo analizzato cinque proposte con cambio automatico del 2010 con quotazioni inferiori a 15.000 euro.

La Sport Utility tedesca ha superato senza problemi le connazionali BMW X1, Mercedes GLK e Opel Antara e la britannica Land Rover Freelander. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli con potenze comprese tra 210 e 240 CV.

title
7.8
/10

1° Audi Q5 2.0 TFSI S tronic

L’Audi Q5 2.0 TFSI S tronic – l’unica proposta turbo presente nella nostra “top five” – dimostra chiaramente come mai i propulsori sovralimentati hanno gradualmente rimpiazzato quelli aspirati nel medio/alto di gamma. Nonostante la presenza sotto il cofano del motore meno potente del lotto (un 2.0 da 211 CV elastico, ricco di coppia – 350 Nm – e relativamente poco assetato di benzina – 11,6 km/l dichiarati – contraddistinto da una cilindrata contenuta che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto) la SUV di Ingolstadt – penalizzata esclusivamente da un sound poco gratificante dovuto alla presenza di soli quattro cilindri – riesce a essere la più scattante (“0-100” in 7,2 secondi).

L’ingombrante Sport Utility dei quattro anelli – 4,63 metri di lunghezza – offre tanto spazio alle gambe dei passeggeri posteriori e si trova facilmente di seconda mano a meno di 13.000 euro.

title
6.8
/10

2° Mercedes GLK 300

La Mercedes GLK 300 è una SUV costruita in modo impeccabile caratterizzata da un abitacolo curato e da pannelli della carrozzeria assemblati alla perfezione.

Da nuova costava parecchio (intorno ai 50.000 euro), oggi è introvabile – la quasi totalità dei clienti preferì giustamente optare per le diesel – e le sue quotazioni non superano i 15.000 euro.

title
6.6
/10

3° BMW X1 xDrive25iA

La BMW X1 xDrive25iA è una SUV affidabile e comoda rivolta a chi non può rinunciare al piacere di guida: merito delle dimensioni esterne compatte – solo 4,45 metri di lunghezza – e di un comportamento stradale agilissimo nelle curve. Il motore è carente di coppia: 280 Nm.

Introvabile (più semplice rintracciare le più potenti xDrive28iA) e con quotazioni che si aggirano intorno agli 8.000 euro, non è la scelta ideale per chi cerca la praticità: l’abitacolo (che presenta oltretutto qualche imprecisione di troppo alla voce “finiture”) offre pochi centimetri alle spalle e alla testa di chi si accomoda dietro e il bagagliaio è un po’ piccolo.

title
6.3
/10

4° Land Rover Freelander 3.2

La Land Rover Freelander 3.2 è la SUV più potente tra quelle analizzate nella nostra “top five” (233 CV) ma anche la meno divertente da guidare per via del peso elevato. Una Sport Utility rivolta alle famiglie dotata di un abitacolo spazioso per le spalle e la testa dei passeggeri posteriori (pochi, invece, i centimetri a disposizione delle gambe) e di un bagagliaio ampio.

Introvabile usata (anche in questo caso i clienti preferirono giustamente puntare sui diesel) e con quotazioni che sfiorano i 9.000 euro, è un po’ rumorosetta alle alte velocità e presenta qualche imprecisione negli assemblaggi dei pannelli della carrozzeria.

title
4.2
/10

5° Opel Antara 3.2 V6

La Opel Antara 3.2 V6 costava pochissimo da nuova (34.451 euro): oggi è introvabile – più facile rintracciare le 2.4 a trazione anteriore – e le sue quotazioni si aggirano intorno ai 12.000 euro.

La SUV tedesca è penalizzata dalla presenza sotto il cofano di un motore Euro 4 (tutte le altre vetture di questa “top five” rispettano gli standard Euro 5) poco vivace e molto assetato di benzina (8,6 km/l dichiarati) abbinato a un cambio automatico lento nei passaggi marcia. Non eccezionale neanche il bagagliaio.