Usato

Porsche Panamera 4 E-Hybrid (2017): pregi e difetti della supercar ibrida plug-in tedesca

di Marco Coletto -

Alla scoperta della Porsche Panamera 4 E-Hybrid: gli esemplari del 2017 della variante ibrida plug-in benzina della seconda generazione della supercar a cinque porte tedesca si trovano facilmente a meno di 80.000 euro

Ecologia, prestazioni e versatilità: la Porsche Panamera 4 E-Hybrid – variante ibrida plug-in benzina della seconda generazione della supercar a cinque porte tedesca – è una coupé pratica e moderna in grado di circolare ovunque in caso di blocchi del traffico. Scopriamo insieme i pregi e i difetti dei primi esemplari del 2017 della sportiva “verde” teutonica a trazione integrale, facili da trovare usati a meno di 80.000 euro.

I pregi della Porsche Panamera 4 E-Hybrid del 2017

Abitabilità

I posti sono solo quattro – dietro ci sono due sedili singoli – ma lo spazio non manca.

Finitura

Difficile, se non impossibile, trovare delle Porsche costruite male…

Dotazione di serie

Completa: autoradio, caricatore da 3,6 kW, cerchi in lega, climatizzatore, cruise control, fari full LED, fendinebbia, navigatore, portellone ad apertura elettrica, sedili regolabili elettricamente, sensori di parcheggio, sensori luci e pioggia e sospensioni attive.

Posto guida

Si sta seduti in basso coccolati da un sedile avvolgente. Peccato solo per i troppi pulsanti sul volante e sulla consolle centrale.

Climatizzazione

L’impianto è potente ed efficace ma i comandi per gestirlo sono scomodissimi.

Sospensioni

Eccellenti in qualsiasi situazione.

Rumorosità

La Porsche Panamera 4 E-Hybrid ha un sound (ovviamente) silenzioso in modalità elettrica, garbato quando si viaggia tranquilli e coinvolgente quando si cerca il brio.

Motore

Il motore della Porsche Panamera 4 E-Hybrid è un 2.9 biturbo V6 a benzina abbinato a un’unità elettrica in grado di generare una potenza complessiva di 462 CV e una coppia di 700 Nm. Un propulsore tanto grintoso quanto elastico contraddistinto da una spinta corposa ai bassi regimi e da un ottimo allungo.

Cambio

La trasmissione automatica (doppia frizione) a 8 rapporti regala passaggi marcia rapidi e fluidi.

Sterzo

Sensibile al punto giusto.

Prestazioni

Pazzesche: 278 km/h di velocità massima e 4,6 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

C’è tutto quello che serve: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia, attacchi Isofix e controlli di stabilità e trazione.

Visibilità

Le forme particolari della carrozzeria e le dimensioni ingombranti (5,05 metri di lunghezza) non aiutano: per fortuna i sensori di parcheggio erano di serie.

Freni

Rasentano la perfezione: potenti e mai in affanno.

Tenuta di strada

La Porsche Panamera 4 E-Hybrid è incollata all’asfalto nei curvoni veloci mentre nel misto stretto bisogna fare i conti con un peso tutt’altro che piuma.

Tenuta del valore

La Panamera non è tra le Porsche più richieste ma la tecnologia ibrida plug-in contribuisce a mantenere alte le quotazioni.

Consumo

La Porsche Panamera 4 E-Hybrid può percorrere circa 50 km in modalità elettrica: a batteria scarica si comporta come un’ibrida “full” e non ha una sete esagerata considerando la presenza di sei cilindri sotto il cofano.

title

I difetti della Porsche Panamera 4 E-Hybrid del 2017

Capacità bagagliaio

Il vano è più piccolo di quello delle Panamera termiche a causa della presenza della batteria.

Prezzo

Da nuova nel 2017 la Porsche Panamera 4 E-Hybrid costava parecchio (114.043 euro) e anche oggi non scherza visto che ci vogliono 79.000 euro per acquistarla: poco meno di una Mercedes E 350 Coupé Mild hybrid Premium Plus appena uscita dal concessionario.

Garanzie

La copertura è scaduta nel 2019.