Usato

Nissan GT-R (2018): pregi e difetti della supercar giapponese

di Marco Coletto -

La Nissan GT-R Track è una delle varianti della supercar giapponese più adatte all’uso in pista: gli esemplari del 2018 hanno quotazioni inferiori a 90.000 euro ma sono introvabili

La Nissan GT-R è una supercar giapponese ricca di tecnologia: un concentrato di tecnica e sportività rivolto agli appassionati che cercano un mezzo emozionante ed efficace. Oggi analizzeremo la versione Track della coupé nipponica, una specie di Nismo “soft” adatta ai circuiti con quotazioni inferiori a 90.000 euro e una dotazione che comprende – tra le altre cose – sospensioni programmate per la pista, un paraurti anteriore più largo, sedili in carbonio Recaro V-Spec e altri elementi in carbonio (spoiler posteriore e sportello del bagagliaio): peccato che sia introvabile. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della sportiva del Sol Levante.

I pregi della Nissan GT-R del 2018

Abitabilità

Ufficialmente la Nissan GT-R è omologata per ospitare quattro persone ma i sedili posteriori possono accogliere solo due bambini.

Finitura

Assemblaggi perfetti, materiali così così.

Dotazione di serie

Ricca: autoradio Bluetooth CD DVD MP3 MP4, cerchi in lega, climatizzatore, differenziale posteriore autobloccante, fari a LED, interni in pelle, navigatore, sensore luci, sensore pioggia, sospensioni attive e telecamera posteriore.

Capacità bagagliaio

315 litri: ottimo.

Posto guida

Studiato per regalare il massimo coinvolgimento al pilota: qualche comando è posizionato però troppo in basso.

Climatizzazione

Impianto potente ed efficace.

Sospensioni

Molto rigide (ma è giusto così).

Rumorosità

La Nissan GT-R Track è una supercar molto “fracassona”: è proprio questo, però, il suo bello.

Motore

Il 3.8 V6 biturbo benzina Euro 6 della Nissan GT-R è un mostro in grado di generare una potenza di 570 CV e una coppia di 637 Nm. Ai bassi regimi esistono rivali più “pronte”, ai medi è la regina assoluta.

Cambio

La trasmissione automatica a doppia frizione a sei rapporti non è tra le migliori del segmento (qualche indecisione di troppo nella guida sportiva) ma si difende bene.

Sterzo

Preciso e sensibile.

Prestazioni

Pazzesche: 315 km/h di velocità massima e 2,7 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Essenziale ma valida: airbag frontali, laterali e a tendina e controlli di stabilità e trazione.

Visibilità

Non eccezionale: per fortuna c’è la telecamera posteriore.

Freni

In linea con gli impianti offerti dalla concorrenza.

Tenuta di strada

La Nissan GT-R Track è incollata all’asfalto: merito della trazione integrale e di un assetto studiato alla perfezione.

Prezzo

Da nuova nel 2018 la Nissan GT-R Track costava 117.140 euro. Oggi è introvabile (più semplice rintracciare le Black) e le sue quotazioni recitano 89.800 euro: poco più di una Mercedes CLS 400 d Business Sport appena uscita dal concessionario.

Garanzia

La copertura globale è valida fino al 2021: a patto che la vettura non abbia superato i 100.000 km.

I difetti della Nissan GT-R del 2018

Tenuta del valore

La Nissan GT-R è un’auto di nicchia rivolta a un numero ristretto di appassionati disposti anche a pagare somme importanti per un esemplare di seconda mano. Il problema è trovarli…

Consumo

Alto: 8,3 km/l dichiarati.