Usato

Mercedes G 500 Cabrio (2013): l’ultima classe G scoperta a passo corto

di Marco Coletto -

Alla scoperta della Mercedes G 500 Cabrio del 2013, l’ultima variante “open air” della classe G a passo corto

La Mercedes G 500 Cabrio del 2013 ha un futuro assicurato come auto d’epoca in quanto ultima classe G scoperta a passo corto di sempre.

Oggi analizzeremo i pregi e i difetti della variante “open air” della leggendaria prima generazione della fuoristrada tedesca (non chiamatela SUV, potrebbe offendersi parecchio), introvabile sul mercato dell’usato e con quotazioni che si aggirano intorno ai 70.000 euro. Chi vuole il massimo può provare a cercare la rarissima Final Edition, costruita in soli 200 esemplari.

I pregi della Mercedes G 500 Cabrio del 2013

Abitabilità

Tutto sommato si difende bene: nonostante le dimensioni esterne contenute (4,26 metri di lunghezza) e l’omologazione a 4 posti i passeggeri posteriori non soffrono più di tanto. Peccato solo per l’accessibilità.

Finitura

La plancia ha un aspetto datato ma è robusta e assemblata in modo impeccabile. Anche i materiali sono di qualità.

Dotazione di serie

Ricca: autoradio Aux Bluetooth CD Mp3 USB, cambio automatico con ridotte, capote elettrica, cerchi in lega, climatizzatore, cruise control, tre differenziali bloccabili, fari bixeno, fendinebbia, frangivento, inserti in radica, interni in pelle, navigatore satellitare, retrovisori ripiegabili elettricamente, sedili anteriori regolabili elettricamente e riscaldabili, sedili posteriori riscaldabili, vernice metallizzata e volante e leva cambio in pelle e radica riscaldabile.

Capacità bagagliaio

Il vano non è molto ampio ma ha una forma regolare e soddisfa le esigenze di una coppia: 250 litri che diventano 1.580 quando si abbattono i sedili posteriori. Non molto pratiche le modalità di accesso al vano.

Posto guida

La posizione di seduta rialzata consente di dominare il traffico. L’ergonomia è migliorabile: ci sono troppi pulsanti piccoli sulla plancia.

Climatizzazione

L’impianto è potente ed efficace ma i comandi sono posizionati troppo in basso.

Sospensioni

Gli ammortizzatori hanno una taratura tendente al soft che garantisce una buona risposta su qualsiasi sconnessione.

Rumorosità

Il motore ha un sound eccellente e con il tetto chiuso si fa sentire poco.

Motore

Il propulsore 5.5 V8 Euro 5 benzina della Mercedes G 500 Cabrio genera una potenza di 387 CV e una coppia di 530 Nm. Un propulsore aspirato in grado – grazie alla cubatura generosa – di offrire una spinta corposa ai bassi regimi.

Cambio

La trasmissione automatica (convertitore di coppia) a 7 rapporti regala passaggi marcia fluidi.

Prestazioni

Incredibili, considerando il tipo di mezzo: 210 km/h e 5,8 secondi. Meglio, però, non provocarla: resta un veicolo più adatto al fuoristrada che alle curve.

Dotazione di sicurezza

Completa: airbag frontali, laterali e a tendina, attacchi Isofix, controlli di stabilità e trazione e poggiatesta anteriori attivi.

Freni

Senza infamia e senza lode.

Tenuta del valore

La Mercedes G 500 Cabrio è destinata a diventare un’auto d’epoca in quanto ultima variante scoperta della classe G a passo corto. L’ideale sarebbe mettere le mani sull’esclusiva Final Edition, costruita in soli 200 esemplari.

I difetti della Mercedes G 500 Cabrio del 2013

Sterzo

Poco sensibile e demoltiplicato in modo esagerato. Un comando inadatto alla guida su asfalto ma perfetto per l’uso in off-road.

Visibilità

Penalizzata dalla forma particolare dei finestrini posteriori e dalla ruota di scorta sporgente.

Tenuta di strada

La Mercedes G 500 Cabrio andrebbe guidata solo sulle superfici a scarsa aderenza. Se pensate che su asfalto si comporti come una classica SUV avete sbagliato mezzo: nelle curve è più simile a un furgone che a un’auto.

Prezzo

Da nuova nel 2013 la Mercedes G 500 Cabrio costava parecchio (105.807 euro). Oggi è introvabile – la maggior parte dei clienti ha optato per le più versatili diesel a passo lungo e i pochi che hanno preferito la variante “scoperta” se la tengono ben stretta – e le sue quotazioni recitano 67.100 euro: poco meno di una Land Rover Defender 90 3.0 I6 “base” appena uscita dal concessionario.

Consumo

Elevato in qualsiasi situazione: 6,7 km/l dichiarati.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2015. Ancora valida, fino al 2043, la protezione sulla corrosione.