Usato

Lexus LS 460 AWD (2011): pregi e difetti dell’ammiraglia giapponese

di Marco Coletto -

La Lexus LS 460 AWD è una lussuosissima ammiraglia giapponese a trazione integrale dotata di un motore V8 a benzina. Le quotazioni di un esemplare del 2011 (introvabile) si aggirano intorno ai 20.000 euro

La Lexus LS 460 AWD – variante benzina a trazione integrale della quarta generazione della lussuosissima ammiraglia giapponese – è un’auto introvabile sul mercato dell’usato. Oggi analizzeremo i pregi e i difetti di un esemplare del 2011, le cui quotazioni si aggirano intorno ai 20.000 euro.

I pregi della Lexus LS 460 AWD del 2011

Finitura

Materiali pregiati assemblati con una precisione maniacale.

Posto guida

Sedile comodo e strumentazione completa. Un po’ troppi pulsanti sulla consolle centrale.

Climatizzazione

La Lexus LS 460 AWD monta un impianto quadrizona molto valido: difficile chiedere di più.

Sospensioni

Grazie alla taratura variabile si comportano egregiamente su qualsiasi superficie.

Rumorosità

Motore silenzioso e abitacolo insonorizzato in modo impeccabile.

Cambio

La trasmissione automatica a 8 rapporti della Lexus LS 460 AWD (convertitore di coppia) è un gioiello in grado di regalare passaggi marcia fluidi e impercettibili. L’ideale per chi esige il massimo comfort.

Sterzo

Sensibile e preciso.

Dotazione di sicurezza

Completissima: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia, attacchi Isofix, avviso superamento involontario di corsia, controlli di stabilità e trazione, poggiatesta anteriori attivi, sensori pressione pneumatici e telecamera anti colpo di sonno.

Visibilità

La Lexus LS 460 AWD è un’ammiraglia abbastanza facile da parcheggiare: merito delle dimensioni esterne non esagerate per la categoria (5,06 metri) e della retrocamera.

Freni

Impianto adeguato alla vettura.

Consumo

8,6 km/l dichiarati: niente male per una berlinona V8 a benzina. Migliorabili, invece, le percorrenze dichiarate nel ciclo urbano: 5,8 km/l…

I difetti della Lexus LS 460 AWD del 2011

Abitabilità

Impossibile stare scomodi su un’ammiraglia lunga oltre cinque metri con un passo di quasi tre metri ma va detto che le rivali tedesche offrono più spazio per le gambe e per le spalle dei passeggeri posteriori. Parecchi, invece, i centimetri a disposizione della testa.

Dotazione di serie

Autoradio Bluetooth CD DVD Mp3, cambio automatico, cerchi in lega, climatizzatore automatico quadrizona, cruise control con radar di distanza, fari bixeno, fendinebbia, interni in pelle, navigatore, parcheggio automatico, retrovisori ripiegabili elettricamente, sedili anteriori regolabili elettricamente, sensori di parcheggio anteriori e posteriori con telecamera, sospensioni attive, tetto apribile e vernice metallizzata. Ricca ma – a differenza delle tedesche – poco personalizzabile.

Capacità bagagliaio

420 litri: un po’ pochini.

Motore

Il propulsore 4.6 V8 Euro 5 aspirato a benzina ha una cilindrata “importante” che non aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto. Non è un campione di potenza (367 CV) e di coppia (469 Nm) e oltretutto non è molto pronto ai bassi regimi.

Prestazioni

Esistono ammiraglie più adatte alla guida sportiva: la Lexus LS 460 AWD raggiunge una velocità massima di 250 km/h e accelera da 0 a 100 chilometri orari in 6,3 secondi.

Tenuta di strada

Incollata all’asfalto – merito della trazione integrale – ma poco agile nelle curve.

Prezzo

Da nuova nel 2011 la Lexus LS 460 AWD costava tanto (119.200 euro). Oggi è introvabile – più facile rintracciare le rivali teutoniche – e le sue quotazioni recitano 19.900 euro: poco più di una Fiat Tipo 1.3 Mjt 4p. Mirror appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

Penalizzata dalla presenza sotto il cofano di un motore “impegnativo” e da un marchio valido ma poco blasonato.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2014. Ancora valida, fino al 2023, la protezione sulla corrosione.