Usato

Lexus GS 300 (2009): pregi e difetti dell’ammiraglia giapponese

Eleganza e understatement

La Lexus GS 300 del 2009 è un’ammiraglia a benzina molto sottovalutata perfetta per chi percorre pochi chilometri, per chi è stufo delle solite tedesche e per chi cerca un’auto di lusso elegante e affidabile. La versione più raffinata Ambassador, ideale per gli amanti dell’understatement, si trova abbastanza facilmente a meno di 20.000 euro. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

I pregi della Lexus GS 300 del 2009

Finitura

Nello scorso decennio era difficile trovare un’ammiraglia più curata della Lexus GS: la plancia, realizzata con materiali di pregio e assemblata alla perfezione, ha però un design un po’ datato.

Dotazione di serie

Si fa prima a dire quello che manca: niente.

Posto guida

Volante sportivo, sedile (riscaldabile e ventilato) comodo e ricco di regolazioni e comandi abbastanza ergonomici. Solo i pulsanti del climatizzatore sono posizionati un po’ troppo in basso.

Climatizzazione

L’impianto automatico bizona della Lexus GS del 2009 se la cava egregiamente.

Sospensioni

Le fenomenali sospensioni attive della Lexus GS si adattano automaticamente in tempo reale alle condizioni dell’asfalto garantendo il massimo comfort in qualsiasi situazione.

Rumorosità

L’ammiraglia giapponese è una delle auto più silenziose mai costruite: a 130 km/h in autostrada sembra di andare molto più lenti.

Motore

Il 3.0 V6 Euro 4 da 249 CV della Lexus GS 300 è un gioiello ricco di cavalli e di coppia (310 Nm) impreziosito dall’iniezione diretta e dalla fasatura variabile. Elastico fino ai 3.000 giri, regala una spinta eccellente oltre questa soglia.

Cambio

La trasmissione automatica a sei rapporti regala passaggi marcia fluidi e rapidi.

Sterzo

Il comando della Lexus GS 300 offre un buon feeling.

Prestazioni

Notevoli: 240 km/h di velocità massima e 7,2 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Ricchissima: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore e del passeggero, attacchi Isofix, controlli di stabilità e trazione e cruise control con radar di distanza. Senza dimenticare le cinque stelle (quattro nella protezione dei bambini) ottenute nei crash test Euro NCAP.

Visibilità

La Lexus GS del 2009 è un’ammiraglia poco ingombrante (è lunga solo 4,85 metri) e nonostante le superfici vetrate non molto ampie si posteggia in un attimo. Merito dei sensori di parcheggio anteriori e posteriori e della telecamera.

Freni

Discreti.

Tenuta di strada

La Lexus GS 300 è un’auto molto divertente da guidare nel misto, specialmente dopo aver impostato le sospensioni in modalità Sport. Nelle curve è agile come una berlina e quando si esagera i controlli elettronici intervengono in modo puntuale e mai brusco.

Consumo

Molto interessante: 10,5 km/l dichiarati. Adottando uno stile di guida tranquillo si può superare quota 10.

I difetti della Lexus GS 300 del 2009

Abitabilità

Il divano posteriore della Lexus GS è un po’ stretto per accogliere comodamente tre passeggeri.

Capacità bagagliaio

Il vano da 430 litri è un po’ piccino.

Prezzo

Da nuova la Lexus GS 300 Ambassador costava tanto (62.851 euro). Oggi si trova facilmente a 18.800 euro, poco più di una Fiat Tipo 1.6 Mjt Opening Edition appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

Le ammiraglie a benzina non sono molto richieste, soprattutto se appartengono ad un marchio ottimo ma poco blasonato come Lexus.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono scadute nel 2012. Ancora valida, fino al 2021, la protezione sulla corrosione.

Scopri tutto il listino dell’usato Lexus.

Auto Story

Lexus GS, la storia

L'evoluzione della risposta nipponica alla BMW serie 5