Usato

Land Rover Defender 90 S.W. (2009): pregi e difetti della fuoristrada britannica

Pregi e difetti della Land Rover Defender 90 S.W. del 2009, un mito del fuoristrada che ha mantenuto quotazioni molto alte

La Land Rover Defender è una leggenda del fuoristrada: la 4×4 britannica (non chiamatela SUV, potrebbe offendersi parecchio…) è in grado di andare ovunque ed è richiestissima sul mercato dell’usato. Oggi analizzeremo la versione 90 S.W. del 2009 nell’allestimento E, una valida “off-road” facile da trovare ma con quotazioni altissime (24.000 euro) simili ai prezzi che aveva da nuova. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della fuoristrada inglese.

title

I pregi della Land Rover Defender 90 S.W. del 2009

Abitabilità

Nonostante le dimensioni esterne “mignon” (3,89 metri di lunghezza) la Land Rover Defender 90 può ospitare ben sei passeggeri: due sui sedili anteriori e quattro su scomodi seggiolini laterali.

Motore

Il 2.4 turbodiesel TD4 Euro 4 di origine Ford della Land Rover Defender è un propulsore robusto in grado di generare una potenza di 122 CV e una coppia di 360 Nm. La spinta inizia ad essere corposa intorno ai 2.000 giri.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce con ridotte è perfetta per l’uso in fuoristrada.

Sterzo

Un comando poco sensibile ma adeguato al tipo di vettura.

Visibilità

La Land Rover Defender 90 è una fuoristrada facile da parcheggiare: merito delle dimensioni compatte. Un po’ troppo piccolo il parabrezza

Prezzo

Da nuova nel 2009 la Land Rover Defender 90 S.W. E aveva un prezzo adeguato ai contenuti offerti: 27.351 euro. Oggi si trova facilmente a 24.000 euro: poco meno di una Ssangyong Tivoli 1.6d 4WD Be appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

La Land Rover Defender è un mito dell’automobilismo e proprio per questo motivo conserva quotazioni altissime. Chi compra ora un esemplare usato ha buone possibilità di rivenderlo fra qualche anno guadagnandoci.

title

I difetti della Land Rover Defender 90 S.W. del 2009

Finitura

La Land Rover Defender è una fuoristrada troppo spartana.

Dotazione di serie

L’allestimento E è decisamente essenziale: quattro ruote (motrici con differenziale centrale bloccabile), una carrozzeria, dei sedili, un motore e l’antifurto. Nient’altro…

Capacità bagagliaio

In teoria il vano della Land Rover Defender ha una capienza di 400 litri che diventano 1.400 quando si abbattono i sedili posteriori. In pratica chi si accomoda dietro deve affrontare il viaggio insieme alle borse.

Posto guida

Molto scomodo: la spalla sinistra tocca con il finestrino, il volante e la pedaliera sono disassati e i comandi non sono ergonomici.

Climatizzazione

L’impianto – che funziona bene – era optional su tutte le Land Rover Defender. Difficile, però, trovare esemplari sul mercato dell’usato che siano sprovvisti di questo accessorio fondamentale.

Sospensioni

Poco efficaci nel filtrare le sconnessioni: un difetto – va detto – comune a tutte le fuoristrada dure e pure.

Rumorosità

Il propulsore si fa sentire parecchio nell’abitacolo. Una 4×4 ruvida.

Prestazioni

La Land Rover Defender va guidata in modo tranquillo: 132 km/h di velocità massima e 15,8 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Inesistente. L’ ABS e il controllo di trazione si pagavano a parte.

Freni

La Land Rover Defender monta un impianto con poco mordente.

Tenuta di strada

Precaria: baricentro alto e nessun controllo elettronico. Eccellente, in compenso, nei percorsi off-road.

Consumo

Piuttosto alto: 10 km/l dichiarati.

Garanzie

Tutte scadute: quella generale nel 2012 e quella sulla corrosione nel 2015.

Scopri tutto il listino Land Rover.