Usato

Jaguar XF S AWD (2015): pregi e difetti dell’ammiraglia britannica

di Marco Coletto -

La Jaguar XF S AWD era, al momento del lancio nel 2015, la versione più grintosa e costosa della seconda generazione dell’ammiraglia britannica: una berlinona inglese spaziosa e agile nelle curve ma non molto cattiva. Oggi è introvabile e le sue quotazioni superano di poco i 35.000 euro

La Jaguar XF S AWD era – al momento del lancio nel 2015 – la versione più grintosa e costosa della seconda generazione dell’ammiraglia britannica. Oggi la “berlinona” sportiva inglese a trazione integrale è introvabile (più facile rintracciare le V6 diesel) e le sue quotazioni superano di poco i 35.000 euro: scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

I pregi della Jaguar XF S AWD del 2015

Abitabilità

La Jaguar XF offre tanto spazio alle spalle e alle gambe dei passeggeri posteriori ma potrebbe essere più generosa nella zona della testa.

Dotazione di serie

C’è (quasi) tutto quello che serve: autoradio Aux Bluetooth Mp3 USB, cambio automatico, cerchi in lega, climatizzatore automatico bizona, cruise control, fari bixeno, luci interne estese, pedaliera sportiva, sedili anteriori regolabili elettricamente, sospensioni sportive adattive, sensore luci e sensore pioggia. I sensori di parcheggio erano optional: male.

Capacità bagagliaio

540 litri: promossa.

Posto guida

Sedile avvolgente e comandi ergonomici.

Climatizzazione

Impianto potente, pulsanti a portata di mano, bocchette un po’ piccole.

Sospensioni

Taratura tendente al rigido ma mai fastidiosa.

Cambio

La trasmissione automatica (convertitore di coppia) a 8 rapporti della Jaguar XF S AWD è una delle migliori della categoria e regala passaggi marcia fluidi.

Sterzo

Preciso e sensibile al punto giusto.

Dotazione di sicurezza

Completa: airbag frontali, laterali e a tendina, assistente partenze in salita, avviso uscita involontaria di corsia e controlli di stabilità e trazione.

Freni

Potenti ed efficaci.

Tenuta di strada

La Jaguar XF S AWD è un’ammiraglia incollata all’asfalto (merito della trazione integrale) e sorprendentemente agile nelle curve (merito del peso contenuto dovuto alla scocca realizzata quasi completamente in alluminio).

Prezzo

Da nuova nel 2015 la Jaguar XF S AWD aveva un prezzo interessante in rapporto ai contenuti offerti (74.160 euro). Oggi è introvabile – più semplice rintracciare le versioni V6 diesel – e le sue quotazioni recitano 35.400 euro: poco meno di una Mercedes A 200 Automatic 4p. Sport appena uscita dal concessionario.

Consumo

Il peso ridotto ha permesso di ottenere risultati molto interessanti anche alla voce “sete”: 11,6 km/l dichiarati.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2018. Ancora valida, fino al 2021, la protezione sulla corrosione.

title

I difetti della Jaguar XF S AWD del 2015

Finitura

Più convincente fuori (accoppiamenti precisi dei pannelli della carrozzeria) che dentro (ottimi materiali con qualche imprecisione di troppo negli assemblaggi).

Rumorosità

Il sound è troppo garbato.

Motore

Il propulsore 3.0 V6 Euro 6 a benzina sovralimentato con compressore volumetrico ha una cilindrata relativamente contenuta che aiuta a risparmiare qualcosina sull’assicurazione RC Auto. Carente di cavalli (379) e di coppia (450 Nm), può deludere chi è abituato alla spinta immediata dei turbo tradizionali.

Prestazioni

250 km/h di velocità massima e 5,3 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari: molte rivali sono più pimpanti.

Visibilità

Non è semplice parcheggiare una Jaguar XF S AWD: non solo per via dell’assenza dei sensori di parcheggio (optional) ma anche per le dimensioni esterne ingombranti (4,95 metri di lunghezza) e per l’ampio montante posteriore.

Tenuta del valore

Destinata a calare notevolmente nei prossimi anni: stiamo d’altronde parlando di una versione di nicchia di una vettura che – nonostante il marchio blasonato sul cofano – non sta conquistando molti clienti.