Usato

Usato diesel: compatte a cinque porte

di Marco Coletto -

Cinque compatte diesel del 2014 a confronto: la Volkswagen Golf sconfigge Alfa Romeo Giulietta, Audi A3 Sportback, Mazda Mazda3 e Mercedes classe A

Le compatte diesel sono auto adatte a chi non è soggetto ai blocchi del traffico e cerca un mezzo completo in grado di cavarsela egregiamente in città e nei lunghi viaggi. Nella “top five” di questo mese – vinta dalla Volkswagen Golf – abbiamo analizzato cinque proposte del 2014 facili da trovare a meno di 15.000 euro.

La “segmento C” di Wolfsburg ha superato senza particolari problemi la nostra Alfa Romeo Giulietta, le tedesche Audi A3 Sportback e Mercedes classe A e la giapponese Mazda Mazda3. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli a cinque porte con potenze comprese tra 135 e 150 CV.

title
8.0
/10

1° Volkswagen Golf 2.0 TDI 5p. Highline

La Volkswagen Golf 2.0 TDI 5p. Highline era nel 2014 una delle migliori compatte in circolazione ma fa parte dell’elenco delle auto del brand teutonico coinvolte nel dieselgate. Oggi per acquistarla bastano 10.900 euro.

La “segmento C” di Wolfsburg è agile nelle curve e facile da parcheggiare in città ma nonostante le dimensioni esterne contenute (meno di 4,30 metri di lunghezza) può vantare un bagagliaio molto sfruttabile.

title
7.5
/10

2° Mazda Mazda3 2.2 Skyactiv-D Exceed

La Mazda Mazda3 2.2 Skyactiv-D Exceed è una compatta giapponese affidabile caratterizzata da una ricchissima dotazione di serie (cruise control, fari allo xeno, fendinebbia, navigatore, retrovisori ripiegabili elettricamente e sensori di parcheggio anteriori e posteriori). Da nuova costava poco (26.300 euro), oggi si acquista con 10.500 euro.

Ingombrante – sfiora i quattro metri e mezzo di lunghezza – e con qualche imprecisione di troppo nelle finiture interne, ospita sotto il cofano un motore dalla cilindrata elevata (una brutta notizia per chi vuole risparmiare sull’assicurazione RC Auto) povero di brio ai bassi regimi ma scattante (“0-100” in 8,1 secondi) e parco nei consumi.

title
7.4
/10

3° Audi A3 Sportback 2.0 TDI 150 CV Attraction

L’Audi A3 Sportback 2.0 TDI 150 CV Attraction è realizzata sullo stesso pianale della Golf qui analizzata e monta lo stesso motore ma non è stata toccata dal dieselgate in quanto già Euro 6 (nel 2014 le Golf a trazione anteriore erano ancora Euro 5).

La compatta di Ingolstadt è comoda e costruita con grande cura. Da nuova costava tantissimo (30.750 euro) mentre oggi si trovano esemplari iperchilometrati a meno di 10.000 euro.

title
6.3
/10

4° Alfa Romeo Giulietta 2.0 JTDm-2 150 CV Distinctive

L’Alfa Romeo Giulietta 2.0 JTDm-2 150 CV Distinctive non brilla alla voce “consumi” e ha un bagagliaio poco sfruttabile quando si abbattono i sedili posteriori ma chi si accomoda dietro ha tanti centimetri a disposizione della testa.

La compatta del Biscione si trova di seconda mano a meno di 9.000 euro.

title
5.5
/10

5° Mercedes A 200 CDI Executive

La Mercedes A 200 CDI Executive monta un motore pronto ai bassi regimi ma povero di cavalli (136), poco scattante (9,3 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari) e un po’ troppo assetato di gasolio. Oggi ci vogliono 15.000 euro per acquistarla.

Goffa nelle curve e costruita con cura (seppur con qualche imprecisione nei pannelli esterni della carrozzeria), ha un divano posteriore stretto che accoglie a fatica tre passeggeri e un bagagliaio piccino. Senza dimenticare la dotazione di serie povera: il cruise control, i fari allo xeno, i fendinebbia, il navigatore, i retrovisori ripiegabili elettricamente e i sensori di parcheggio si pagavano a parte.