Usato

BMW Z4 sDrive28i (2013): pregi e difetti della spider tedesca

di Marco Coletto -

La virtù sta nel mezzo quando si parla della seconda generazione della BMW Z4: la versione intermedia sDrive28i del 2013 non è solo quella più equilibrata ma anche quella più riuscita

“In medio stat virtus”: questa locuzione latina – traducibile in “la virtù sta nel mezzo” – rispecchia perfettamente la seconda generazione della BMW Z4. La variante intermedia della spider tedesca – la sDrive28i – non è, infatti, solo quella più equilibrata ma anche la più riuscita. Scopriamo insieme i pregi e i difetti di un esemplare del 2013 della versione a quattro cilindri più potente della sportiva bavarese con capote apribile in metallo, introvabile usata e con quotazioni inferiori a 25.000 euro.

I pregi della BMW Z4 sDrive28i del 2013

Abitabilità

I posti a sedere sono solo due ma c’è spazio anche per gli occupanti più alti.

Finitura

Il livello è buono ma non ottimo: c’è qualche leggerissima imprecisione nelle zone più nascoste dell’abitacolo.

Capacità bagagliaio

Il vano della BMW Z4 ha una capienza interessante quando si viaggia con il tetto chiuso: 310 litri.

Posto guida

Pulsanti ergonomici, sedile basso e volante verticale. Peccato solo per la pedaliera disassata.

Climatizzazione

Impianto potente impreziosito da sfiziosi comandi retrò.

Sospensioni

La taratura degli ammortizzatori tende al rigido ma non in modo esagerato.

Rumorosità

Quando si guida in modo tranquillo sa essere garbata, quando si cerca la sportività risponde con un sound coinvolgente ma non invadente.

Motore

Il 2.0 turbo benzina Euro 6 della BMW Z4 sDrive28i da 245 CV e 350 Nm di coppia offre una spinta pazzesca ai bassi regimi e un ottimo allungo.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce rasenta la perfezione regalando innesti precisi anche durante un uso intenso.

Sterzo

Preciso, sensibile e reattivo: come da tradizione BMW.

Prestazioni

Paragonabili a quelle di una supercar: 250 km/h di velocità massima e 5,7 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Completa: airbag frontali e laterali e controlli di stabilità e trazione.

Visibilità

Buona quando si viaggia con il vento tra i capelli, migliorabile con il tetto chiuso.

Freni

Impianto potente ed efficace.

Tenuta di strada

Nelle curve è più rassicurante che divertente ma sa comunque coinvolgere guidatori non molto esperti.

Prezzo

Da nuova nel 2013 la BMW Z4 sDrive28i costava come le rivali (46.632 euro). Oggi è introvabile di seconda mano – più semplice rintracciare le meno potenti sDrive20i – e le sue quotazioni recitano 21.400 euro: poco meno di una Fiat 500 C 1.2 Rockstar appena uscita dal concessionario.

I difetti della BMW Z4 sDrive28i del 2013

Dotazione di serie

Potrebbe essere più ricca: autoradio Aux CD Mp3, cerchi in lega da 18”, climatizzatore automatico, fari bixeno, frangivento, interni in pelle, pneumatici run flat e servosterzo ad assistenza variabile.

Tenuta del valore

Le spider non “tirano” più come un tempo e la seconda serie della BMW Z4 è destinata oltretutto a essere la generazione meno apprezzata per via del tetto in metallo.

Consumo

Altino: 14,7 km/l.

Garanzie

La copertura globale è scaduta nel 2015, quella sulla verniciatura nel 2016 e quella sulle parti lubrificate nel 2017. Ancora valida – fino al 2025 – la protezione sulla corrosione.