Usato

Usato Euro 5: berline turbo benzina con cambio automatico

di Marco Coletto -

Cinque berline Euro 5 turbo benzina del 2012 dotate di cambio automatico a confronto: l'Audi A4 sconfigge Citroën C5 e DS5, Volkswagen CC e Volvo S60

Le berline turbo benzina del 2012 sono introvabili sul mercato dell’usato (all’epoca la quasi totalità dei clienti del “segmento D” puntò giustamente sul diesel) ma sono una soluzione perfetta per chi percorre pochi chilometri e cerca un mezzo confortevole, spazioso e non soggetto ai blocchi del traffico. Nella “top five” di questo mese – vinta dall’Audi A4 – abbiamo analizzato cinque ottime proposte (tutte hanno conquistato la sufficienza) Euro 5 dotate di cambio automatico.

La “quattro porte” di Ingolstadt ha superato la connazionale Volkswagen CC, le Citroën C5 e DS5 e la svedese Volvo S60. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli con potenze comprese tra 150 e 170 CV.

title
7.2
/10

1° Audi A4 1.8 TFSI 170 CV multitronic

Il punto di forza dell’Audi A4 1.8 TFSI 170 CV multitronic si trova sotto il cofano: la berlina di Ingolstadt monta infatti un motore potente, silenzioso, elastico e ricco di coppia (320 Nm) in grado di offrire prestazioni vivaci (8,3 secondi sullo “0-100”) e consumi contenuti (17,2 km/l dichiarati). Senza dimenticare l’eccellente cambio automatico.

Due i difetti principali: la carenza di centimetri per le spalle dei passeggeri posteriori e il prezzo alto. Da nuova costava tantissimo (35.550 euro), oggi è introvabile (più facile rintracciare le station wagon Avant) e le sue quotazioni superano i 15.000 euro.

title
6.4
/10

2° Volkswagen CC 1.4 TSI DSG

Il design filante della Volkswagen CC 1.4 TSI DSG – una berlina/coupé a quattro porte realizzata sul pianale della Passat – incide negativamente sullo spazio a disposizione della testa e delle gambe dei passeggeri ma le dimensioni esterne ingombranti (4,80 metri di lunghezza, non pochi) hanno comunque permesso di ricavare un bagagliaio molto capiente.

La “segmento D” di Wolfsburg ha una dotazione di serie povera (persino il navigatore andava pagato a parte) e le sue quotazioni superano i 10.000 euro.

title
6.4
/10

2° Citroën C5 1.6 THP 155 aut. Executive

La Citroën C5 1.6 THP 155 aut. Executive non nasce per fare le corse (nelle curve non è il massimo dell’agilità): preferisce coccolare i passeggeri. Come? Con un abitacolo rifinito con cura e spazioso per le gambe dei passeggeri posteriori e con una dotazione di serie ricchissima che comprende, tra le altre cose, il navigatore e le sospensioni idropneumatiche.

Quotazioni che si aggirano intorno ai 7.500 euro e consumi che potrebbero essere più bassi.

title
6.3
/10

4° Citroën DS5 1.6 THP 155 So Chic

La Citroën DS5 è una berlina compatta – lunga solo 4,53 metri – contraddistinta da numerosi punti di forza: è l’unica proposta della nostra top five a cinque porte, regala tanto spazio alla testa di chi si accomoda dietro e nelle curve se la cava molto bene (molto rigida di sospensioni, pure troppo certe volte). Da nuova, oltretutto, costava relativamente poco (32.300 euro) e oggi le sue quotazioni superano i 10.000 euro.

Il piacere di guida è penalizzato però da un cambio automatico lento e da un motore rumorosetto e non molto scattante.

title
6.2
/10

5° Volvo S60 T3 Powershift Kinetic

La Volvo S60 T3 Powershift Kinetic è introvabile usata (più semplice rintracciare le più potenti T5) e le sue quotazioni sono inferiori a 9.000 euro.

L’abitacolo offre tanto spazio alle spalle dei passeggeri posteriori ma presenta qualche imperfezione di troppo alla voce “finiture” (soprattutto nelle zone più nascoste della plancia). Migliorabili anche il bagagliaio e il motore, poco potente (150 CV) e non molto pronto ai bassi regimi.