Usato

Alpine A110 (2019): pregi e difetti della supercar francese

di Marco Coletto -

La seconda generazione della Alpine A110 è una delle sportive migliori costruite negli ultimi anni: una “instant classic” che conviene acquistare nuova visto che gli esemplari usati iperaccessoriati costano di più

La seconda generazione della Alpine A110 nata nel 2019 – è una delle migliori sportive costruite negli ultimi anni: la supercar francese a trazione posteriore (spinta da un motore montato in posizione posteriore centrale) è rivolta a chi cerca emozioni e divertimento.

Una “instant classic” da acquistare preferibilmente nuova: gli esemplari usati – spesso iperaccessoriati – sono infatti più costosi. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della coupé transalpina nell’allestimento Légende (il più costoso tra quelli disponibili due anni fa).

I pregi della Alpine A110 del 2019

Abitabilità

Alti e bassi: se è vero che la vettura è omologata due posti e che non c’è molto spazio nella zona delle spalle è altrettanto vero che i centimetri a disposizione della testa e delle gambe non mancano.

Finiture

A bordo della Alpine A110 c’è tanta qualità: i materiali e gli assemblaggi appagano più la vista che il tatto.

Posto guida

Perfetto per gli amanti della sportività: posizione di seduta bassa, sedile avvolgente e comandi (quasi tutti) ergonomici.

Climatizzazione

L’impianto è potente ma essenziale: la bocchetta al centro della plancia non si può regolare in alcun modo.

Motore

Il 1.8 turbo benzina della Alpine A110 – già Euro 6d-Temp – è ricco di cavalli (252) e offre un’eccellente spinta ai bassi regimi nonostante una coppia non eccezionale (320 Nm).

Cambio

La trasmissione automatica a doppia frizione a sette rapporti della Alpine A110 se la cava alla grande in tutte le situazioni reagendo sempre con prontezza e reattività.

Sterzo

Da sportiva DOC: preciso e sensibile al punto giusto.

Prestazioni

Degne di una supercar: 250 km/h di velocità massima e 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Mancano ovviamente tutti gli ADAS più moderni (scelta più che logica per un’auto rivolta ai puristi della guida) ma c’è tutto quello che serve: airbag frontali e controllo di stabilità.

Freni

Potentissimi sull’asciutto, meno sul bagnato.

Prezzo

Da nuova nel 2019 la Alpine A110 Légende costava relativamente poco in rapporto ai contenuti offerti (61.200 euro). Il consiglio è quello di acquistarla nuova visto che sul mercato dell’usato si trovano solo esemplari iperaccessoriati a oltre 70.000 euro: poco meno di una Porsche 718 Cayman S appena uscita dal concessionario…

Consumo

Relativamente contenuto: 16,4 km/l.

Garanzie

La copertura globale terminerà nel 2022.

I difetti della Alpine A110 del 2019

Dotazione di serie

Va arricchita attingendo al listino degli optional perché compreso nel prezzo non c’era tutto: autoradio Focal Bluetooth USB, cerchi in lega, climatizzatore, cruise control, fari full LED, navigatore, pedaliera in alluminio, sensore luci, sensore pioggia e sensori di parcheggio posteriori.

Capacità bagagliaio

I vani sono due – uno principale davanti e uno più piccolo dietro – ma non sono particolarmente capienti.

Sospensioni

Troppo morbide per una supercar, troppo rigide per un’auto normale.

Rumorosità

Il motore si fa sentire e l’abitacolo non se la cava molto bene alla voce “insonorizzazione”. Va detto, però, che anche questo è il suo bello (a meno che non cerchiate una Gran Turismo in miniatura, cosa che la Alpine A110 non è).

Visibilità

Penalizzata dalle dimensioni esterne non contenute (quasi 4,20 metri di lunghezza), dalla posizione di seduta bassa, dal lunotto piccolo e dal motore montato in posizione posteriore/centrale. Per fortuna i sensori di parcheggio posteriori erano (e sono ancora oggi) di serie.

Tenuta di strada

La Alpine A110 è una sportiva incollata all’asfalto e con i controlli elettronici inseriti può apparire un po’ troppo soft e poco agile ai piloti più smaliziati. Divertimento assoluto (ma solo per i guidatori esperti) quando si disattiva l’ESP.

Tenuta del valore

Per il momento la Alpine A110 è una “instant classic” ma a lungo termine il peso del brand (blasonato ma meno rispetto ad altri marchi tedeschi e italiani, soprattutto quando in futuro verrà adottato da modelli più “normali”) probabilmente si farà sentire.

Leggi l'articolo su Icon Wheels