Personaggi

Nicolaus Otto: il padre del motore a quattro tempi

di Marco Coletto -

Storia di Nicolaus Otto, l’inventore del primo motore funzionante a quattro tempi


Nicolaus Otto ha realizzato il primo motore a quattro tempi funzionante e ha dato il proprio nome al ciclo termodinamico più utilizzato nei propulsori a benzina.

Scopriamo insieme la storia dell’inventore tedesco.

Nicolaus Otto: la biografia

Nicolaus Otto nasce il 14 giugno 1832 a Holzhausen an der Haide (ora in Germania, all’epoca appartenente allo stato di Nassau). Ultimo di sei figli e ritrovatosi orfano di padre da bambino, lascia gli studi in giovane età e trova lavoro come commesso viaggiatore.

La scoperta del motore

Affascinato dal mondo dei motori a gas Nicolaus lascia il lavoro a 28 anni per concentrarsi sullo sviluppo di un propulsore migliore di quello progettato dal belga Étienne Lenoir. Risale al 1862 la nascita del primo prototipo.

Nasce la Otto

Nel 1864 Nicolaus Otto fonda insieme a Eugen Langen la N.A. Otto & Cie: la prima azienda al mondo specializzata nello sviluppo e nella produzione di motori a combustione interna esiste ancora oggi (è la Deutz).

Nel 1866 la Otto produce un motore più efficiente di quello di Lenoir ma per la vera svolta bisogna attendere il decennio successivo.

Daimler e Maybach

Nel 1872 l’azienda fondata da Nicolaus Otto cambia nome in Gasmotoren-Fabrik Deutz AG e nello stesso anno arrivano due uomini destinati a lasciare un segno importante nella storia dell’automobilismo: Gottlieb Daimler – assunto come direttore di produzione – chiede e ottiene di poter avere Wilhelm Maybach come disegnatore tecnico.

Nicolaus chiede ai due ingegneri (con Maybach promosso a progettista capo) di perfezionare la sua creazione e loro ci riescono introducendo la fase di compressione e contribuendo alla realizzazione del primo motore a combustione interna a quattro tempi della storia, brevettato nel 1876.

Contrasti

Nicolaus Otto si scontra con Daimler nel 1880: il primo vorrebbe puntare su applicazioni di tipo industriale mentre il secondo su propulsori più compatti da montare su carrozze (in pratica anticipando il concetto di automobile).

Daimler e Maybach lasciano la Deutz per mettersi in proprio e nel 1883 Otto fa causa a Daimler per utilizzo abusivo di propulsore brevettato. Durante il processo si scopre che già nel 1862 il francese Alphonse Beau de Rochas aveva ipotizzato e brevettato un motore dalle caratteristiche simili (seppur mai costruito): Otto perde la causa e viene oltretutto annullato il suo brevetto.

Nicolaus Otto perde la vita il 26 gennaio 1891 a Colonia (Impero tedesco).

tag
motori