Personaggi

Frederick Lanchester, il Leonardo da Vinci britannico

di Marco Coletto -

Frederick Lanchester è considerato nel Regno Unito il Leonardo da Vinci britannico: invenzioni, progetti, studi e una Casa automobilistica fondata a cavallo tra il XIX e il XX secolo

Frederick Lanchester è considerato nel Regno Unito il Leonardo da Vinci britannico. Scopriamo insieme la storia di quest’uomo poliedrico, capace di realizzare invenzioni e progetti in numerosi campi nonché fondatore di una Casa automobilistica – la Lanchester – a cavallo tra il XIX e il XX secolo.

Frederick Lanchester: la storia

Frederick Lanchester nasce il 23 ottobre 1868 a Londra (Regno Unito) e dopo aver frequentato corsi serali di ingegneria trova lavoro a 20 anni come disegnatore presso l’ufficio brevetti. Risale a quel periodo la sua prima invenzione: uno strumento in grado di disegnare linee parallele.

Gas e biciclette

Lanchester si trasferisce nel 1889 alla Forward Gas Engine Company e l’anno seguente diventa responsabile della produzione. Nel 1893 si mette in proprio e fonda la Lanchester Brothers specializzata in componenti per biciclette (azienda che chiude i battenti dopo solo un anno di attività).

Invenzioni

Nel 1894 Frederick Lanchester realizza la prima barca a motore britannica di sempre e l’anno successivo registra brevetti legati alla fotografia a colori e costruisce la prima auto a quattro ruote della storia del Regno Unito.

Risale al 1896 l’introduzione del cambio epicicloidale mentre nel 1897 inventa l’acceleratore a pedale e le balestre a cantilever. Senza dimenticare il brevetto di due tipologie di aeroplano e – nel 1898 – di uno sterzo a cremagliera.

La Lanchester Engine Company

Frederick Lanchester fonda nel 1899 la Lanchester Engine Company e due anni più tardi realizza la prima auto con questo marchio – la 10hp – dotata di cambio con preselettore. Nel 1902 le Lanchester diventano i primi mezzi motorizzati dell’esercito britannico e nello stesso anno vengono registrati brevetti relativi alla trazione integrale, alla sovralimentazione mediante turbocompressore, ai freni a disco e al servosterzo. Viene inoltre costruito il primo motore fuoribordo marino della storia.

La Lanchester Motor Company

La Lanchester Engine Company dichiara bancarotta nel 1904 (anno in cui debutta la lubrificazione a pressione): nasce la Lanchester Motor Company.

Frederick Lanchester inventa degli occhiali per la guida nel 1906 e tre anni più tardi lascia il posto da capoprogettista dell’azienda da lui creata per rimanere come consulente. Crea il telaio monoscocca e collabora anche con la Daimler sviluppando numerosi motori.

Nel 1912 le Lanchester sono le prime auto in Europa dotate di accensione elettrica e due anni più tardi – in concomitanza con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale – Frederick lascia l’azienda.

Progetti e studi

Negli anni ’20 Frederick Lanchester realizza una quantità impressionante di progetti relativi a numerosi settori: nel 1921 pubblica una “risposta” alla teoria della relatività di Albert Einstein di sei anni prima, nel 1923 costruisce la Mark Three (un’auto in legno dotata di un sistema di iniezione), l’anno successivo diventa consulente presso la Wolseley e nel 1925 crea la Lanchester’s Laboratories in collaborazione con Daimler specializzata nella realizzazione di prodotti audio.

Risale al 1926 l’addio alla Wolseley e al 1928 la fine del rapporto con la Daimler dopo quasi vent’anni di collaborazione.

Gli ultimi anni

Frederick Lanchester conduce esperimenti sulla vista nel 1930 ma gli anni prima della Seconda Guerra Mondiale sono ricchi di delusioni per l’inventore britannico: nel 1934 chiudono i Lanchester’s Laboratories e tre anni più tardi gli viene diagnosticato il morbo di Parkinson.

Nel 1938 viene presentato l’aereo Spitfire, pieno di soluzioni tecniche ideate da Frederick Lanchester (che scompare l’8 marzo 1946 a Birmingham).