Auto d'epoca

Renault 4 GTL (1980): la prova di una leggenda

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la Renault 4 GTL del 1980, la versione più ricca della mitica piccola francese

Nel 1980 la Renault 4 era in commercio già da 19 anni ma nonostante l’età avanzata era ancora una delle piccole più interessanti in commercio: l’evoluzione tecnologica in quei tempi non correva veloce come oggi e solo intorno alla metà degli anni ’80 sarebbero arrivate le prime utilitarie moderne e pratiche.

In occasione dei 60 anni della mitica 4L (questo il nome con cui è conosciuta in Francia) abbiamo avuto modo di guidare un esemplare del 1980 della Renault 4 nel più ricco allestimento GTL: scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Renault 4 GTL (1980): il motore 1.1

Il propulsore 1.1 a benzina montato dalla Renault 4 GTL del 1980 protagonista del nostro “primo contatto” è rumoroso e poco potente (34 CV) ma la cilindrata elevata in rapporto alla cavalleria garantisce una spinta corposa ai bassi regimi e consumi contenuti. Due punti di forza importanti nell’uso quotidiano.

Renault 4 GTL (1980): com’è dentro

Gli interni delle prime Renault 4 GTL hanno un aspetto datato: meglio a nostro avviso puntare sugli esemplari prodotti dal 1982 in avanti, quelli con il cruscotto moderno ispirato alla sorella maggiore 5.

L’atmosfera a bordo è molto spartana e ci vuole un po’ di allenamento per prendere confidenza con alcuni elementi. Al cambio (manuale a quattro marce) con comando a leva sulla plancia ci si abitua rapidamente mentre è più difficile fare amicizia con la levetta delle frecce a destra del volante: a sinistra c’è il devioluci e per far funzionare i tergicristalli bisogna premere un pulsante.

Per quanto riguarda l’abitabilità bisogna sfatare un mito: la Renault 4 è un’auto versatile e spaziosa ma più per le valigie (il bagagliaio è ampio e sfruttabile) che per i passeggeri. Chi si accomoda dietro non ha molti centimetri a disposizione…

Renault 4 GTL (1980): come va

La posizione di guida della Renault 4 ricorda molto quella della Subaru dello sketch di Aldo, Giovanni e Giacomo: si sta seduti come su una sedia con un volante leggermente più inclinato.

Si gira la chiave e ci si ritrova immediatamente avvolti da una colonna sonora composta da un motore tutt’altro che silenzioso e da un abitacolo per nulla insonorizzato non esente da cigolii. Una volta partiti la situazione cambia: le sospensioni filtrano egregiamente qualsiasi sconnessione, basta un tocco di acceleratore per avere già una buona risposta, il cambio (con un quarto rapporto lunghissimo) si manovra senza problemi e il comportamento stradale – più rassicurante che divertente, la R4 non nasce per fare le corse – è impreziosito da un impianto frenante che se la cava discretamente nonostante i quattro tamburi e l’assenza del servofreno. Le uniche vere pecche riguardano a nostro avviso lo sterzo arduo da gestire e la visibilità posteriore: colpa dello specchietto retrovisore centrale posizionato sulla plancia e pressoché inutilizzabile.

Dove l’abbiamo guidata

Il test della Renault 4 GTL si è svolto in Francia e più precisamente tra lo stabilimento della Régie di Flins e Rolleboise, a nord-ovest di Parigi.

Un percorso extraurbano perfetto per portare a passeggio la 4L, a nostro avviso una delle auto d’epoca più adatte ai giorni nostri.

Renault 4 GTL (1980): prezzo e dotazione di serie

La Renault 4 GTL oggetto del nostro “primo contatto” nel 1980 aveva un prezzo molto interessante: 5.174.000 lire, l’equivalente di poco più di 12.000 euro attuali. Oggi ci vogliono circa 5.000 euro per portarsi a casa un esemplare ben tenuto e le quotazioni sono destinate a salire: consigliamo, però, di puntare sugli esemplari post-1982 con il cruscotto più moderno e con tre elementi “al posto giusto” (leva delle frecce a sinistra, retrovisore centrale in alto e leva del freno a mano in basso a destra anziché a sinistra vicino al volante)

La dotazione di serie era molto spartana ma poteva essere integrata attingendo al listino degli optional: cinture di sicurezza, sedili anteriori con schienale reclinabile, tetto apribile e vernice metallizzata.

Scheda tecnica
Lunghezza3,66 metri
Larghezza1,48 metri
Caratteristiche motorequattro cilindri benzina, 1.108 cc, 34 CV
Velocità massima122 km/h
Trazioneanteriore
Consumo medio15,9 km/l

Le concorrenti

Citroën Visa Club
Come la Renault 4 ha cinque porte e può vantare dimensioni esterne generose ma il peso elevato incide negativamente sul piacere di guida. Il motore 650 è economico da gestire ma ha solo due cilindri.
Renault 5
Rispetto alla "cugina" 4 ha un design più moderno ma è meno pratica e più costosa.
Volkswagen Polo 900 L
Una delle piccole più interessanti del periodo insieme alla Renault 4: motore potente - 40 CV - e silenzioso (ma poco pronto ai bassi regimi e piuttosto assetato di benzina) e un abitacolo spazioso. Una "segmento B" tanto comoda quanto piacevole da guidare
Leggi l'articolo su Icon Wheels