Auto d'epoca

Porsche 911 Turbo 5 marce (1988): l’ultima 930

L'ultima Porsche 930 – la 911 Turbo 5 marce svelata nel 1988 – è una delle auto più rare della Casa di Zuffenhausen

La Porsche 911 Turbo del 1988 è una delle sportive più rare della Casa di Zuffenhausen: l’ultima 930 – prodotta fino al 1989 in soli 857 esemplari – si distingue dalle antenate per il cambio a cinque marce e ha raggiunto quotazioni stratosferiche.

Porsche 911 Turbo (1988): le caratteristiche principali dell’ultima 930

L’ultima evoluzione della 930 – la Porsche 911 Turbo entrata nei nostri listini a settembre 1988, uscita a giugno 1989 e disponibile nelle varianti Coupé, Targa e Cabrio – presenta gli stessi pregi (design sexy e prestazioni da urlo) e difetti (comportamento stradale adatto solo a piloti esperti, sterzo poco comunicativo, ritardo nella risposta del turbo, visibilità scarsa e bagagliaio anteriore piccolo) delle altre versioni.

La presenza del cambio a cinque marce incide in maniera positiva sui consumi (7,0 km/l contro 6,5) e sulle prestazioni (5,2 secondi anziché 5,4 per scattare da 0 a 100 chilometri orari).

Porsche 911 Turbo (1988): la tecnica dell’ultima 930

Il motore della Porsche 911 Turbo del 1988 è sempre il 3.3 a sei cilindri contrapposti da 300 CV e 430 Nm di coppia introdotto nel 1978 al posto del tre litri per ridurre il turbo-lag.

Nonostante l’aumento della cilindrata il ritardo del turbo (che interviene tra i 3.000 e i 4.000 giri) resta marcato.

Porsche 911 Turbo (1988): le quotazioni dell’ultima 930

Non fatevi ingannare dalle quotazioni della Porsche 911 Turbo 5 marce del 1988 che recitano 80.000 euro. L’ultima 930 è rarissima: le Targa sono introvabili, per la Coupé bisogna sborsare poco meno di 200.000 euro mentre per la Cabrio una cifra leggermente più bassa (ma comunque non inferiore a 150.000 euro). Somme oggettivamente esagerate per quella che resta un pezzo di storia della Casa di Zuffenhausen.