Auto d'epoca

Mazda MX-5 (1998): la prova della NB

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la Mazda MX-5 NB del 1998, la seconda generazione della leggendaria spider giapponese

La Mazda MX-5 NB – seconda serie della leggendaria spider giapponese, la roadster più venduta di sempre – è attualmente la generazione più sottovalutata della sportiva nipponica: ora è quella che si trova a prezzi più bassi (la mitica NA – con cui condivide buona parte della tecnica – sta raggiungendo cifre impegnative mentre la NC per il momento costa di più solo perché più recente) ma è facile prevedere a breve termine un incremento delle quotazioni. Il momento migliore per acquistarla era ieri (come sempre, quando si parla di auto d’epoca) ma anche oggi è possibile fare qualche affare.

Recentemente abbiamo avuto l’onore di guidare uno dei primi esemplari della seconda generazione della Miata – quella con la carriera più breve (è stata prodotta dal 1998 al 2005) – spinto dal motore “base” 1.6 a benzina da 110 CV. Scopriamo insieme i suoi pregidifetti.

Mazda MX-5 (1998): il motore 1.6

Il propulsore 1.6 a benzina da 110 CV non è molto amato dagli appassionati della Mazda MX-5 in quanto poco performante. Un’unità aspirata decisamente non sportiva (191 km/h di velocità massima e 9,7 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) ma adatta per affrontare andature rilassate con il vento tra i capelli. Il tutto abbinato a un eccellente cambio manuale a cinque marce contraddistinto da rapporti corti e da una leva maneggevole.

title

Mazda MX-5 NB (1998): com’è dentro

L’abitacolo della seconda serie della Mazda MX-5 NB – profondamente rivisto rispetto a quello dell’antenata NA e più curato – è abbastanza spazioso per due passeggeri (non troppo alti). La posizione di seduta bassa e sportiva conquista immediatamente ma bisogna fare i conti con il volante non regolabile.

La capote si apre e si chiude con facilità e quando si viaggia in modalità chiusa è complicato parcheggiare per via della visibilità ridotta nel tre quarti posteriore (problema comune a tutte le roadster).

Il bagagliaio è leggermente più ampio di quello della prima generazione (merito dello spostamento sotto il piano di carico della ruota di scorta e della batteria) ma resta piccolo per un weekend in coppia: l’unico vero difetto di un’auto quasi perfetta.

title

Mazda MX-5 (1998): come va la NB

La Mazda MX-5 NB rappresenta più un’evoluzione della NA che una rivoluzione: una spider leggera in grado di offrire tanto divertimento a costi di gestione non esagerati. Durante il nostro “primo contatto” non siamo riusciti a valutare i consumi: la Casa nipponica dichiarava una percorrenza di 12,3 km/l.

Assetto rigido (ma non in modo esagerato), un propulsore non molto grintoso ma abbastanza silenzioso in grado di offrire un buon comfort acustico, uno sterzo sensibile e diretto come pochi altri, un cambio meraviglioso per precisione degli innesti, freni potenti ed efficaci e un comportamento stradale agile: sono queste le caratteristiche principali della sportiva del Sol Levante, un puro oggetto di piacere.

Dove l’abbiamo guidata

Il test si è svolto in Umbria e più precisamente in provincia di Perugia sulle strade tra Collazzone e Montefalco. Siamo stati inoltre a Miataland, un resort di lusso a Collazzone sede della più grande collezione al mondo di Mazda MX-5: per tutti gli ospiti è incluso ogni giorno un tour con una Miata (massimo 60 km e carburante escluso).

title

Mazda MX-5 1.6 NB (1998): prezzo e dotazione di serie

La Mazda MX-5 1.6 NB protagonista del nostro “primo contatto” nel 1998 costava poco: 35.940.000 lire (l’equivalente di poco più di 26.000 euro attuali). Oggi si trovano facilmente molti esemplari con tanti chilometri sul groppone a 6.000 euro: mettetene in conto circa 8.000 per entrare in possesso di un modello “sano” e aspettatevi un aumento delle quotazioni a breve termine.

La dotazione di serie non era molto ricca: antifurto immobilizer, correttore assetto fari e servosterzo. Era però possibile arricchirla attingendo al listino degli optionalABS, cerchi in legahard-top, retrovisori termici regolabili elettricamente e vernice metallizzata.

Scheda tecnica
Lunghezza3,98 metri
Larghezza1,68 metri
Caratteristiche motorequattro cilindri benzina, 1.597 cc, 110 CV
Velocità massima191 km/h
Trazioneposteriore
Consumo medio12,3 km/l