Auto d'epoca

Jeep Grand Cherokee (2005): le V8 normali

Le varianti 4.7 e 5.7 della grande SUV “yankee” sono introvabili

Le versioni V8 “normali” della terza generazione della Jeep Grand Cherokee del 2005 sono le più adatte a chi vuole vivere una vera esperienza “yankee” al volante di una grande SUV statunitense.

Le varianti otto cilindri a benzina non sportive (analizzeremo la cattivissima SRT-8 in un altro momento) della 4×4 americana hanno quotazioni che recitano 5.500 euro ma sono introvabili. Meglio rivolgersi all’estero visto che da noi la maggior parte dei clienti ha preferito puntare sulle meno assetate diesel.

Jeep Grand Cherokee (2005): le caratteristiche principali delle versioni V8 “normali”

La terza generazione della Jeep Grand Cherokee – lanciata nel 2005 – è una delle SUV più valide in fuoristrada. Nonostante le dimensioni esterne non esagerate (4,75 metri di lunghezza), offre tanto spazio per  i bagagli e per la testa dei passeggeri posteriori (pochi, invece, i centimetri a disposizione delle spalle) e una posizione di seduta altissima che consente di dominare la strada.

Due le note stonate: le finiture esterne poco curate (assemblaggi imprecisi dei pannelli della carrozzeria) e la dotazione di serie da integrare (gli airbag per la testa, i fari allo xeno e le sospensioni autoregolabili non erano neanche optional mentre il navigatore si pagava a parte).

Jeep Grand Cherokee (2005): la tecnica delle versioni V8 “normali”

I due motori V8 a benzina presenti in listino al lancio della terza generazione della Jeep Grand Cherokee nel 2005 sono un 4.7 e un 5.7 HEMI. Cilindrate poco adatte a chi vuole risparmiare sull’assicurazione RC Auto.

Il 4.7 da 231 CV è un’unità dal sound garbato, ricca di coppia (410 Nm) e particolarmente pronta ai bassi regimi penalizzata da consumi alti (6,7 km/l dichiarati). Con questo propulsore la SUV statunitense si rivela poco divertente da guidare.

Meglio puntare, a nostro avviso, sul più gratificante 5.7 HEMI della Jeep Grand Cherokee: ricco di coppia (500 Nm) ed elastico come il 4.7, può vantare una cavalleria nettamente superiore (326 CV). I consumi? Poco più alti: 6,5 km/l dichiarati.

Jeep Grand Cherokee (2005): le quotazioni delle versioni V8 “normali”

Le Jeep Grand Cherokee 4.7 e 5.7 V8 del 2005 sono introvabili in Italia (la maggioranza dei clienti ha preferito le più sfruttabili versioni diesel).

Non fatevi ingannare dalle quotazioni che recitano 5.500 euro: per le 4.7 bisogna sborsare almeno 8.000 euro mentre per le HEMI 5.7 (più interessanti dal punto di vista storico) il nostro suggerimento è di non scendere sotto quota 10.000.

Foto

Jeep Grand Cherokee, la storia

La regina delle 4x4 a stelle e strisce.