Auto d'epoca

Le berline Cadillac Serie 62 degli anni ’50

Dal 1953 al 1958 tre generazioni e un aumento di potenza di oltre 100 CV

Tra il 1953 e il 1958 la berlina (anche se sarebbe meglio chiamarla ammiraglia, viste le dimensioni) Cadillac Serie 62 beneficiò di numerosi cambiamenti attraversando tre generazioni e un aumento di potenza considerevole (da 210 a 310 CV). Oggi in Italia si trovano soprattutto gli esemplari della quarta serie (quelli costruiti tra il 1954 e il 1956) con quotazioni che oscillano tra i 25.000 e i 35.000 euro.

Le berline Cadillac Serie 62 degli anni ’50: le caratteristiche principali

Gli anni ’50 per la Cadillac Serie 62 berlina si aprono a nostro avviso nel 1953: nell’ultimo anno di produzione della terza generazione svelata nel 1948 arrivano importanti modifiche di design (alla mascherina e al lunotto, diventato un pezzo unico) che allontanano il modello dallo stile del secondo dopoguerra.

La quarta generazione del 1954 – quella più facile da trovare – porta linee più filanti caratterizzate da vistosi rostri sui paraurti e da un parabrezza avvolgente ispirato a quello della Eldorado. L’anno seguente è la volta di alcune modifiche alla griglia mentre nel 1956 debutta la versione Hardtop de Ville, la prima quattro porte hard-top di sempre per la Casa statunitense. Una variante lussuosa – molto semplice da rintracciare, anche in Italia – che già nel primo anno di commercializzazione sorpassa nelle vendite la berlina tradizionale.

La quinta generazione della Cadillac Serie 62 berlina vede la luce nel 1957 e si distingue dall’antenata per il baricentro ribassato (merito del nuovo telaio tubolare a X) e per la presenza di sole varianti hard-top – “normale” o de Ville – caratterizzate da una coda voluminosa.

Nel 1958 – in concomitanza con una riduzione delle dimensioni delle pinne – sbarca in listino la variante Extended Deck, più lunga di 21 cm e con un bagagliaio ancora più grande.

Le berline Cadillac Serie 62 degli anni ’50: la tecnica

Gli ingegneri Cadillac intervengono pesantemente sul motore della Serie 62 tra il 1953 e il 1958. Nel 1953 sotto il cofano si trova un 5.4 V8 da 210 CV (20 in più del Model Year 1952) e con il passaggio alla quarta generazione la potenza sale a quota 230.

Nel 1955 la cavalleria arriva a 250 mentre l’anno seguente l’unità “331” (pollici cubi) viene rimpiazzata da un 6.0 – sempre, naturalmente, V8 – da 285 CV. Un propulsore che arriva a 300 CV nel 1957 e addirittura a 310 (con possibilità di salire – pagando – a 335) nel 1958.

Le berline Cadillac Serie 62 degli anni ’50: le quotazioni

Le Cadillac Serie 62 berlina più interessanti dal punto di vista storico sono anche quelle più facili da trovare: quelle costruite dal 1954 al 1956. Per le “normali” vale la pena spendere 25.000 euro e si può salire a oltre 30.000 per le più curate Sedan de Ville, a patto che siano ben tenute.

Auto Story

Cadillac Escalade, la storia

Eleganza in fuoristrada