Auto d'epoca

Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine (1950): british comfort

di Marco Coletto -

Alla scoperta della Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine, un'ammiraglia inglese - prodotta dal 1950 al 1952 in soli 122 esemplari – che puntava tutto sul comfort

La Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine – nata nel 1950 – non è tra le ammiraglie inglesi più famose degli anni Cinquanta ma è sicuramente una delle più comode. Oggi è introvabile e le sue quotazioni recitano 20.000 euro.

Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine (1950): le caratteristiche principali

La Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine – prodotta dal 1950 al 1952 in soli 122 esemplari – non è altro che una variante allungata (in grado di ospitare fino a 8 persone) e con il passo più lungo (3,10 metri) della Whitley berlina.

Caratterizzata dalla carrozzeria costruita direttamente in fabbrica (all’epoca la maggior parte delle rivali vendeva solo i telai e il cliente doveva rivolgersi a carrozzieri esterni per “vestire” la vettura), può vantare un comfort eccellente. Attenzione alla ruggine.

Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine (1950): la tecnica

Il motore della Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine è un 2.3 a sei cilindri in linea da 76 CV abbinato a un cambio manuale a quattro marce. Per quanto riguarda le differenze tecniche rispetto alla Whitley berlina segnaliamo le ruote da 16” e l’impianto frenante idraulico.

Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine (1950): le quotazioni

La Armstrong Siddeley Whitley 18 Limousine è un’ammiraglia introvabile anche nel Regno Unito e le sue quotazioni recitano 20.000 euro.