Auto d'epoca

Allard K2 (1949): scheletro inglese, cuore americano

La Allard K2 del 1949 è una spider inglese con un motore V8 americano sotto il cofano. Una filosofia che ha fatto la fortuna della AC Cobra

La Allard K2 del 1949 ha anticipato di una decina d’anni il concetto che ha reso celebre la AC Cobra: montare un motore V8 americano su una leggera spider inglese. Questa sportiva britannica – prodotta in soli 119 esemplari – si trova abbastanza facilmente negli USA a circa 100.000 euro.

Allard K2 (1949): le caratteristiche principali

La Allard K2 vede la luce nel 1949 e non è altro che un’evoluzione della K1 che si distingue esteticamente dall’antenata per un design più elegante (mascherina più piccola e tre prese d’aria laterali sul cofano).

Tra i pregi della roadster inglese segnaliamo l’ottimo rapporto peso/potenza (merito anche della carrozzeria in alluminio) mentre tra i difetti è impossibile non citare la versatilità visto che manca uno sportello per accedere al bagagliaio.

Allard K2 (1949): la tecnica

Tecnicamente la Allard K2 si differenzia dalla K1 per le sospensioni (anteriori a molle anziché a balestre e possibilità di avere il ponte De Dion al posteriore).

Il motore “standard” è un 3.6 V8 Ford da 96 CV ma è possibile trovare alcuni esemplari con unità – sempre a otto cilindri – Cadillac, Chrysler e Mercury.

Allard K2 (1949): le quotazioni

La Allard K2 è una sportiva inglese ma è più facile trovarla negli USA: la presenza di motori “yankee” sotto il cofano conquistò molti clienti statunitensi (che la usavano soprattutto in pista). Le quotazioni? Circa 100.000 euro per un esemplare ben tenuto.