Auto d'epoca

AC Cobra MK IV (1987): frutto della passione

di Marco Coletto -

La AC Cobra MK IV – commercializzata ufficialmente in Italia tra il 1987 e il 1992 – nacque dalla passione di un uomo che negli anni ‘80 decise di far rinascere una leggenda dell’automobilismo

La AC Cobra MK IV – nata nel 1983 e commercializzata ufficialmente in Italia tra il 1987 e il 1992 – è il frutto della passione di un uomo (Brian Angliss) che negli anni ‘80 del XX secolo decise di far rinascere una leggenda dell’automobilismo. Questa spider britannica – introvabile nel nostro Paese – si trova abbastanza facilmente nel Regno Unito e le sue quotazioni si aggirano intorno ai 130.000 euro.

AC Cobra MK IV (1987): le caratteristiche principali

La AC Cobra MK IV prende vita ufficialmente all’inizio degli anni ‘80 quando il britannico Brian Angliss – proprietario della Autokraft (azienda specializzata nel restauro, nella fornitura di ricambi e nella creazione di repliche della mitica sportiva inglese nata nel 1962 grazie a Carroll Shelby) – decide di produrre un’evoluzione di questa vettura.

L’auto – chiamata inizialmente Autokraft MK IV – debutta nel 1983 (15 anni dopo l’addio alle scene della 427) e cambia nome in AC Cobra MK IV tre anni più tardi, quando Angliss insieme a Ford acquista il marchio AC dai vecchi proprietari.

La scoperta inglese conquista molti clienti nostalgici, attirati dal design esterno aggressivo (molto simile a quello delle serie precedenti). Meno convincenti gli interni – con una plancia troppo moderna – e le prestazioni.

Nel 1992 Angliss acquista le quote di Ford ma quattro anni dopo è costretto a cedere l’attività alla Pride Automotive.

AC Cobra MK IV (1987): la tecnica

La AC Cobra MK IV sbarca ufficialmente nei listini italiani nel 1987: sospensioni a quattro ruote indipendenti, quattro freni a disco e un motore 4.9 V8 Ford da 238 CV non particolarmente brioso.

Questo modello abbandona le scene nel 1989, rimpiazzato due anni più tardi dalla versione Lightweight, più leggera di un centinaio di chili e con un propulsore più potente (308 CV) sotto il cofano.

AC Cobra MK IV (1987): le quotazioni

La AC Cobra MK IV è introvabile in Italia mentre è possibile rintracciare nel Regno Unito alcuni esemplari – marchiati Autokraft o AC – che costano circa 130.000 euro.