Auto Story

F-Pace, E-Pace e I-Pace: la storia delle SUV Jaguar

La storia delle SUV Jaguar: F-Pace, E-Pace e I-Pace

F-Pace, E-Pace e I-Pace: sono questi i nomi delle tre SUV Jaguar. Tre crossover che hanno trasformato in soli tre anni un marchio conservatore in un brand che punta sull’innovazione tecnologica. Scopriamo insieme la storia delle Sport Utility della Casa britannica.

Jaguar F-Pace (2015)

La F-Pace – la prima SUV Jaguar di sempre – vede la luce nel 2015. Disponibile a trazione posteriore o integrale, viene lanciata con quattro motori sovralimentati: due 3.0 V6 a benzina da 340 e 380 CV e due diesel (2.0 da 180 CV e 3.0 V6 da 300 CV).

Nel 2017 la gamma si arricchisce con altri quattro 2.0 sovralimentati – due a benzina da 250 e 300 CV e due a gasolio da 163 e 241 CV – mentre l’anno seguente i V6 a benzina abbandonano le scene, rimpiazzati da un cattivissimo 5.0 V8 da 551 CV.

Jaguar E-Pace (2017)

La Jaguar E-PaceSUV più compatta della F-Pace – nasce nel 2017. Caratterizzata da un design sportivo che strizza l’occhio alla supercar F-Type e disponibile a trazione anteriore o integrale, ha una gamma motori al lancio composta da cinque 2.0 sovralimentati: due a benzina da 249 e 300 CV (affiancati nel 2018 da una variante meno potente da 200 CV) e tre diesel da 150, 179 e 241 CV.

Jaguar I-Pace (2018)

La Jaguar I-Pace è una rivoluzionaria SUV elettrica a trazione integrale dotata di due motori che generano una potenza totale di 400 CV.

Predisposta per velocità di ricarica fino a 100 kW in corrente continua e con un’autonomia dichiarata di 470 km nel ciclo WLTP, scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,8 secondi.