Auto Story

Lynk & Co, la storia

di Marco Coletto -

La (breve) storia della Lynk & Co, marchio cugino di Volvo che punta a cambiare la nostra percezione nei confronti delle auto cinesi

Preparatevi a sentire sempre più spesso il nome Lynk & Co: questo marchio asiatico cugino di Volvo arriverà presto in Europa e punta a cambiare la nostra percezione nei confronti delle auto cinesi. Un po’ come ha fatto qualche anno fa Huawei nel campo degli smartphone.

Scopriamo insieme la (breve) storia di questa azienda che vuole rivoluzionare il concetto di acquisto: meno concessionarie possibili (puntare sulla vendita diretta come fa Tesla, tanto per la manutenzione ci si può rivolgere alla rete ufficiale Volvo), tanto noleggio e la possibilità di mettere in condivisione la vettura quando non viene usata attraverso una formula di car sharing.

Lynk & Co: la storia

Il marchio Lynk & Co vede la luce nel 2016 quando Geely (colosso cinese noto per possedere Case prestigiose come Volvo e Lotus) decide di creare un brand meno “premium” rivolto a un pubblico giovane con modelli che condividono molte componenti tecniche con le più pregiate parenti svedesi.

title

La 01

Il primo modello di serie della Casa cinese – la 01 – vede la luce nel 2017: una SUV compatta a trazione anteriore lunga poco più di quattro metri e mezzo e sviluppata sulla piattaforma allungata della Volvo XC40.

title

La 02 e la 03

Nel 2018 è la volta della Lynk & Co 02 – un’altra Sport Utility compatta leggermente più piccola della 01 e costruita sul pianale della Volvo XC40 – e nello stesso anno viene svelata anche la berlina 03 che condivide il pianale con la 01.

title

Il motorsport

Nonostante la giovane età Lynk & Co si sta già facendo notare nel motorsport: il brand asiatico ha realizzato una variante TCR della 03 che ha già ottenuto diverse vittorie nel campionato turismo WTCR.