Amarsport

Quando Zanardi corse in F1

di Marco Coletto -

Storia della breve esperienza in F1 di Alex Zanardi: cinque stagioni, 41 GP disputati e un solo punto conquistato


Alex Zanardi ha un palmarès di tutto rispetto nel motorsport: da giovane si è fatto valere nei kart e in F3, ha dominato in America nel campionato CART (al punto di vedersi dedicata una versione speciale della Honda NSX) e ha conquistato molte vittorie nella categoria turismo.

Solo in F1 il campione di Castel Maggiore non è riuscito a emergere: cinque stagioni, 41 GP disputati e un solo punto ottenuto. Scopriamo insieme la breve storia di Alex Zanardi in Formula 1.

Quando Alex Zanardi corse in F1

Nel 1991 Alex Zanardi non ha ancora compiuto 25 anni ma si è già fatto un nome nell’ambiente grazie ai trionfi con i kart e alla conquista della Coppa Europa di F3 del 1990.

Ingaggiato dalla Jordan per correre gli ultimi tre GP del Mondiale F1, debutta nel Circus con un nono posto in Spagna, si ritira in Giappone e arriva nuovamente nono in Australia ottenendo risultati peggiori di quelli del compagno Andrea de Cesaris.

Dalla Jordan alla Minardi

Alex Zanardi viene chiamato dalla Benetton per ricoprire il ruolo di tester per la stagione 1992 ma ha la possibilità di tornare a gareggiare per tre GP con la Minardi al posto del brasiliano Christian Fittipaldi, fermo a causa di una vertebra incrinata. Con la scuderia di Faenza le cose non vanno benissimo: due mancate qualificazioni in Gran Bretagna e in Ungheria, un ritiro in Germania e tempi complessivamente più alti di quelli del coéquipier Gianni Morbidelli.

1993 – L’anno migliore in F1

La stagione migliore di Zanardi in F1? Senza dubbio quella del 1993. Chiamato dalla Lotus, ottiene il primo e unico punto in carriera alla seconda corsa in Brasile. Più lento del compagno britannico Johnny Herbert, è costretto a terminare in anticipo il campionato a causa di un bruttissimo incidente in Belgio.

Secondo anno in Lotus

Alex Zanardi inizia il Mondiale F1 1994 come tester per la Lotus ma ritrova un sedile già a maggio quando deve sostituire il portoghese Pedro Lamy, fratturatosi entrambe le gambe durante una sessione di prove. Un’altra stagione priva di guizzi per il pilota emiliano, più lento di Herbert e del finlandese Mika Salo ma più rapido del francese Éric Bernard.

Ritorno in F1

Alex Zanardi torna in F1 nel 1999 dopo i successi negli USA, viene ingaggiato dalla Williams ma fatica molto: nella sua ultima stagione nel Circus (l’unica, tra l’altro, disputata per intero) ottiene zero punti contro i 35 del compagno tedesco Ralf Schumacher.

Al termine del campionato (chiuso con un settimo posto a Monza come miglior piazzamento) Alex viene appiedato dalla scuderia britannica e torna a correre in America.