Amarsport

Dove sono gli ex piloti della Ferrari Driver Academy

Che fine hanno fatto i piloti della Ferrari Driver Academy: quattro prodotti del vivaio del Cavallino (Pérez, Stroll, Leclerc e Bianchi) sono riusciti a entrare in F1, altri no…

La Ferrari Driver Academy è nata nel 2009 per formare i giovani piloti dal punto di vista agonistico, umano e professionale. Un vivaio che ha portato quattro talenti in F1 (Sergio Pérez, Lance Stroll, Charles Leclerc e Jules Bianchi).

Un mese fa abbiamo visto i piloti della Ferrari Driver Academy del 2019, oggi scopriremo invece che fine hanno fatto gli “ex-allievi” del Campus di Maranello. Qualcuno ha avuto successo, altri meno…

Dove solo gli ex-piloti della Ferrari Driver Academy

Sergio Pérez (Messico)

Sergio Pérez – nato il 26 gennaio 1990 a Guadalajara (Messico) – è (per il momento) il pilota più forte uscito dalla Ferrari Driver Academy. Inizia a farsi notare nel 2007 con la conquista del campionato F3 britannico National Class nel 2007 e tre anni più tardi entra nel vivaio del Cavallino.

Nel 2010 arriva secondo nel campionato GP2 dietro al venezuelano Pastor Maldonado e davanti a Bianchi e l’anno seguente debutta in F1 con la Sauber. Dopo due stagioni con la scuderia svizzera lascia la FDA, passa in McLaren e dopo un solo anno si trasferisce alla Force India.

Il palmarès in F1 di Sergio Pérez (che correrà il Mondiale 2019 con la Racing Point) è piuttosto ricco: due settimi posti iridati (2016 e 2017), 4 giri veloci e 8 podi.

Lance Stroll (Canada)

Lance Stroll – nato il 29 ottobre 1998 a Montréal (Canada) – è il figlio di uno degli uomini più ricchi del Nord America. Entrato nella Ferrari Driver Academy a soli 12 anni, debutta con le monoposto nel 2014 e si laurea campione italiano F4. L’anno seguente conquista il campionato Toyota Racing Series.

Lasciato il vivaio di Maranello nel 2015, si aggiudica il prestigioso campionato europeo F3 l’anno successivo davanti al britannico George Russell e debutta in F1 con la Williams portando a casa un 12° posto iridato e un podio nell’anno d’esordio. Quest’anno correrà nel Circus con la Racing Point (di proprietà di un consorzio di investitori capitanato dal padre).

Charles Leclerc (Principato di Monaco)

Charles Leclerc – nato il 16 ottobre 1997 a Monte Carlo (Principato di Monaco) – ha tutte le carte in regola per diventare il prodotto migliore della Ferrari Driver Academy.

Dopo due secondi posti importanti (Formula Renault 2.0 Alps nel 2014 e GP di Macao di F3 nel 2015) entra nel Campus del Cavallino nel 2016 e inizia la scalata verso il successo: campione GP3 davanti al thailandese Alexander Albon e – l’anno seguente – titolo F2.

Charles Leclerc debutta in F1 con la Sauber nel 2018 (13° nel Mondiale) e quest’anno sarà nientepopodimeno che seconda guida Ferrari.

Jules Bianchi (Francia)

Jules Bianchi – nato il 3 agosto 1989 a Nizza (Francia) e morto il 17 luglio 2015 a Nizza – è stato il primo pilota di sempre a entrare nella Ferrari Driver Academy.

Considerato uno dei giovani più brillanti dello scorso decennio, si laurea campione francese Formula Renault 2.0 nel 2007, arriva terzo nel campionato europeo F3 2008 vinto dal tedesco Nico Hülkenberg e si aggiudica nello stesso anno i Masters davanti al rivale teutonico.

Jules Bianchi continua a stupire anche dopo l’ingresso in FDA: campione europeo F3 nel 2009 davanti al finlandese Valtteri Bottas, terzo in GP3 nel 2010 dietro a Maldonado e a Pérez, terzo anche l’anno seguente (campionato vinto dal francese Romain Grosjean), secondo nel campionato asiatico GP2 2011 dietro a Grosjean e davanti all’olandese Giedo van der Garde e secondo nel campionato Formula Renault 3.5 2012.

Jules esordisce in F1 nel 2013 con la Marussia e l’anno successivo diventa l’unico pilota in grado di portare punti alla disastrata scuderia russa grazie a un sorprendente 9° posto a Monte Carlo (piazzamento che lo porta al 17° posto nella classifica finale del Mondiale). La favola di Jules si interrompe bruscamente il 5 ottobre 2014 a causa di un incidente durante il GP del Giappone. Lascia questo mondo dopo oltre nove mesi di coma.

Raffaele Marciello (Italia)

Raffaele Marciello – nato il 17 dicembre 1994 a Zurigo (Svizzera) – entra nella Ferrari Driver Academy nel 2010 e inizia a farsi notare in F3 con un terzo posto nelle Euro Series 2012 (secondo il tedesco Pascal Wehrlein) e, soprattutto, con il titolo europeo del 2013.

Lascia la FDA nel 2015 dopo un’esperienza deludente in GP2 e si riscatta con le GT, portando a casa nel 2018 il campionato Blancpain GT Series con la Mercedes-AMG GT.

Antonio Fuoco (Italia)

Antonio Fuoco – nato il 20 maggio 1996 a Cariati (Cosenza) – inizia a farsi notare grazie alle numerose vittorie con i kart (Masters Series WSK KF3 2011), entra nella Ferrari Driver Academy nel 2013 e stupisce subito tutti aggiudicandosi al debutto con le monoposto il campionato Formula Renault 2.0 Alps.

Nel 2016 arriva terzo in GP3 dietro a Leclerc e ad Albon ma delude nel passaggio alla F2. Nel 2019 abbandona la FDA ma resta a Maranello a lavorare sul simulatore.

Mirko Bortolotti (Italia)

Mirko Bortolotti – nato il 10 gennaio 1990 a Trento – vive un momento di gloria nel 2008 quando, dopo la conquista del titolo nazionale F3, viene invitato a guidare la Ferrari F2008 di F1 e realizza a sorpresa il record del circuito di Fiorano.

Entrato nella Ferrari Driver Academy nel 2010, delude nel campionato GP3 e lascia il vivaio del Cavallino. Laureatosi campione F2 nel 2011, si aggiudica il monomarca europeo Renault Mégane due anni più tardi. Dal 2017 corre con le GT Lamborghini e nella prima stagione con il Toro porta a casa la Endurance Cup nella Blancpain GT Series con la Huracán.

Daniel Zampieri (Italia)

Daniel Zampieri – nato il 22 maggio 1990 a Roma – entra nella Ferrari Driver Academy nel 2010 (dopo aver vinto l’anno prima il campionato italiano F3) ma abbandona il Campus di Maranello dopo una stagione non entusiasmante nella GP2 Asia Series e nella Formula Renault 3.5.

Il pilota romano si riscatta con la Ferrari 458 Italia nel campionato International GT Open: titolo GTS nel 2012 e campione assoluto due anni più tardi.

Brandon Maïsano (Francia)

Brandon Maïsano – nato il 24 giugno 1993 a Cannes (Francia) – si fa notare grazie alle vittorie con i kart (nel 2008 porta a casa il titolo transalpino e la Monaco Kart Cup) e nel 2010 – dopo l’ingresso nella Ferrari Driver Academy – si aggiudica il campionato Formula Abarth.

Lascia la FDA nel 2012, due anni più tardi si laurea campione italiano F4 e nel 2016 lascia la pista per dedicarsi ai rally (prima con una Peugeot 208 e ora con una Renault Clio).

Guanyu Zhou (Cina)

Guanyu Zhou – nato il 30 maggio 1999 a Shanghai (Cina) – corre per la Ferrari Driver Academy dal 2014 al 2018 ottenendo come miglior piazzamento un secondo posto nel campionato italiano F4 del 2015. Nel 2019 correrà in F2 grazie al supporto della Renault Sport Academy.

Sebastian Montoya (Colombia)

Sebastian Montoya – nato l’11 aprile 2005 a Miami (USA) – è il figlio di Juan Pablo. Corre con i kart nel 2018 supportato dalla Ferrari Driver Academy.