Amarsport

Bentley 4 ½ Litre: la storia sportiva della prima auto di James Bond

Storia sportiva della Bentley 4 ½ Litre, il “camion più veloce del mondo” capace di vincere la 24 Ore di Le Mans del 1928.

Non tutti sanno che la Bentley 4 ½ Litresportiva prodotta dal 1927 al 1931 capace di vincere la 24 Ore di Le Mans nel 1928 – è stata anche la prima vera auto di James Bond.

Ma 007 non era legato ad altre Case? Sì, ma solo per ragioni di sponsor. In realtà nei primi tre romanzi di Ian Fleming (Casino Royale del 1953, Vivi e lascia morire del 1954 e Moonraker: il grande slam della morte del 1955) l’agente segreto più famoso del mondo usa come mezzo personale proprio questa vettura britannica. Scopriamo insieme la storia di quella che Ettore Bugatti definì – per via del peso elevato (oltre 1.500 kg) – “il camion più veloce del mondo”.

Bentley 4 ½ Litre: la storia sportiva

La variante destinata alle corse della Bentley 4 ½ Litre, vettura nata nel 1927 per rimpiazzare la 3 Litre, monta un motore 4.4 a quattro cilindri da 125 CV (abbinato ad un cambio manuale a quattro marce) ottenuto togliendo due cilindri al 6 ½ Litre.

Nonostante il peso eccessivo (da lì il soprannome “il camion più veloce del mondo” affibbiatole da Ettore Bugatti) la sportiva britannica riuscirà a prendersi parecchie soddisfazioni nel motorsport.

1927

La Bentley 4 ½ Litre ottiene la prima vittoria in una gara già nell’anno di debutto grazie ai britannici Frank Clement e George Duller primi alla 24 Ore di Parigi. L’esordio alla 24 Ore di Le Mans termina invece con un ritiro.

1928

Il successo più importante per la Bentley 4 ½ Litre è la 24 Ore di Le Mans conquistata – nonostante la carrozzeria piuttosto danneggiata – con il britannico Woolf Barnato e l’australiano Bernard Rubin (primo pilota dell’emisfero australe ad aggiudicarsi la corsa endurance più famosa del mondo).

1929

Nel 1929 – anno di nascita della versione sovralimentata (nonostante l’opposizione del fondatore della Casa britannica W. O. Bentley) Blower Bentley (dotata di un compressore Roots in grado di aumentare la potenza fino a 245 CV) – la 4 ½ Litre ottiene il secondo e il terzo posto alla 24 Ore di Le Mans e la terza piazza alla 6 Ore di Brooklands.

L’ultima vittoria importante per la sportiva inglese arriva alla 500 Miglia di Brooklands grazie all’equipaggio tutto “british” composto da Jack Barclay e da Clement.