Archivio

WRC 2017 – Rally Messico: prima vittoria per la Citroën C3 (grazie a Meeke)

Successo (col brivido) per il pilota britannico

Kris Meeke – grazie alla vittoria nel Rally del Messico – ha regalato alla Citroën il primo successo nel WRC 2017 e alla piccola C3 il primo trionfo di sempre nel Mondiale.

Il pilota britannico ha rischiato però di perdere la gara durante la Power Stage quando è uscito fuori strada ed è stato costretto ad una gymkhana tra le auto parcheggiate degli spettatori per rientrare.

La Citroën è la quarta Casa diversa a salire sul gradino più alto del podio negli ultimi quattro rally validi per il WRC (Volkswagen in Australia nel 2016, Ford a Monte Carlo e Toyota in Svezia). Un evento – che testimonia l’assoluta incertezza che regna in questo campionato – che non si verificava dal lontano 2003.

WRC 2017 – Rally Messico: la gara in cinque punti

1) Thierry Neuville avrebbe potuto puntare alla vittoria nel Rally del Messico senza i problemi di affidabilità che hanno afflitto la sua Hyundai i20 Coupé nella prima parte di gara. Il pilota belga si è invece dovuto accontentare del terzo posto (primo podio stagionale) e della vittoria nella Power Stage che ha portato cinque punti bonus molto utili in ottica iridata.

2) Kris Meeke è tornato al successo dopo un digiuno di quasi otto mesi (Finlandia 2016) ma ha rischiato di buttare tutto all’aria nella Power Stage quando a causa della troppa foga si è ritrovato con la sua Citroën C3 a dover “slalomare” tra le auto parcheggiate per rientrare in corsa dopo un’uscita di strada.

3) Grazie al secondo posto nel Rally del Messico (ottavo podio consecutivo) Sébastien Ogier si è ritrovato in testa al WRC 2017 dopo una gara complicata (problemi di affidabilità nelle prime prove speciali, testacoda in PS13) corsa usando più il cervello che il piede destro.

4) Dani Sordo è stato protagonista di una gara eroica: terzo a 21 secondi da Meeke dopo la PS6, si è ritrovato 15° a oltre 10 minuti dal pilota britannico a causa di un problema alla sua Hyundai i20 Coupé. Il driver spagnolo ha dato vita ad una rimonta spettacolare (per qualche PS ha dovuto correre anche senza ala posteriore) terminando 8° (con poco più di cinque minuti di ritardo nei confronti di Meeke) e con un punto bonus portato a casa grazie alla quinta piazza rimediata nella Power Stage.

5) Il Rally del Messico ci ha confermato che la Hyundai i20 Coupé è l’auto più veloce tra quelle in gara nel WRC 2017. Eppure la piccola coreana non ha ancora vinto una corsa e si trova al terzo posto (su quattro Case) nella classifica del Mondiale Costruttori. Nelle prime due tappe iridate erano stati i piloti a commettere troppi errori mentre stavolta la colpa è stata della vettura.

WRC 2017 – La classifica del Rally del Messico

1 Kris Meeke (Citroën)   3:22.04.6
2 Sébastien Ogier (Ford)   + 13.8
3 Thierry Neuville (Hyundai) + 59.7
4 Ott Tänak (Ford)     + 2:18.3
5 Hayden Paddon (Hyundai)  + 3:32.9

Le classifiche del WRC 2017 dopo il Rally del Messico

Classifica Mondiale Rally Piloti

1 Sébastien Ogier (Ford)   66 punti
2 Jari-Matti Latvala (Toyota) 58 punti
3 Ott Tänak (Ford)     48 punti
4 Dani Sordo (Hyundai)   30 punti
5 Thierry Neuville (Hyundai) 28 punti

Classifica Mondiale Rally Costruttori

1 M-Sport       103 punti
2 Toyota        67 punti
3 Hyundai       65 punti
4 Citroën       55 punti

Archivio

Citroen C3

La prova su strada della piccola utilitaria del Double Chevron

Archivio

WRC 2017 – Rally Messico: gli orari TV su Fox Sports

Ogier punta a vincere e a riconquistare la vetta del Mondiale

Archivio

WRC – Le foto più belle del Rally di Svezia 2017

Riviviamo insieme il ritorno alla vittoria – dopo 18 anni – della Toyota: merito della Yaris e di Latvala