Archivio

Volvo sostiene la tutela degli oceani con un modello speciale di V90 Cross Country

di Francesco Irace -

Il marchio sarà presente alla Volvo Ocean Race 2017/18 e donerà 100 euro per ognuno dei primi 3.000 esemplari di V90 venduti

Volvo V90 Cross Country Volvo Ocean Race exterior on location

Volvo celebra la presenza della Volvo Ocean Race 2017/18 con una versione speciale della nuova V90 Cross Country.  A sostegno del Programma Scientifico della Volvo Ocean Race focalizzato sulla plastica negli oceani, la Casa automobilistica donerà infatti 100 euro per ognuno dei primi 3.000 esemplari di V90 Cross Country Volvo Ocean Race che verranno realizzati. La donazione complessiva sottolinea l’impegno assunto ormai da lungo tempo da Volvo Cars nei confronti della tutela ambientale.

V90 Cross Country Volvo Ocean Race

La V90 Cross Country Volvo Ocean Race prevede tutte le dotazioni standard che i clienti si attendono da una Volvo Cross Country, come ad esempio la trazione integrale, l’altezza da terra maggiorata e un telaio ottimizzato sviluppato per garantire il massimo confort e controllo della vettura in tutte le condizioni atmosferiche e del fondo stradale. Un design e una gamma di colori per interni e carrozzeria specifici differenziano la V90 Cross Country Volvo Ocean Race dagli altri modelli della Serie 90.

Particolari in tinta grigio opaco e arancio brillante, presentati in anteprima sull’acclamata Volvo Concept XC Coupé nel 2014, sono abbinati a una carrozzeria dalla tonalità Crystal White e a cerchi e impunture esclusivi. Inoltre la V90 Cross Country Volvo Ocean Race contribuirà a contrastare il problema dell’inquinamento marino grazie all’utilizzo di inserti dei tappeti realizzati in Econyl, un tessuto prodotto interamente con nylon riciclato che include anche le reti da pesca abbandonate e recuperate dai fondali marini.

Volvo Ocean Race

Il Programma Scientifico Volvo Ocean Race prevede che le imbarcazioni che partecipano all’edizione 2017/18 siano equipaggiate con una serie di sensori in grado di catturare dati in alcune delle aree più remote degli oceani terrestri che permetteranno di elaborare un quadro più completo dell’estensione dell’inquinamento causato dalla plastica e del suo impatto sulla vita oceanica. Fra i partner scientifici del Programma figura anche l’agenzia statunitense per gli oceani e l’atmosfera NOAA.

“Siamo orgogliosi di sostenere il Programma Scientifico della Volvo Ocean Race orientato a farci meglio comprendere lo stato di salute degli oceani – la risorsa naturale più importante che abbiamo,” ha dichiarato Stuart Templar, Responsabile Sostenibilità di Volvo Cars. “Come azienda già facciamo il possibile per ridurre al minimo il nostro impatto sul mondo che ci circonda e l’approccio innovativo proposto da questo progetto per affrontare un grave problema ambientale si adatta alla perfezione alla nostra filosofia aziendale – non da ultimo in un momento che ci vede proiettati verso un futuro elettrificato.”

Leggi l'articolo su Icon Wheels