Archivio

Salone di Detroit 2014: Volkswagen Passat BlueMotion concept

Wolfsburg propone negli USA la berlina con sistema di disattivazione dei cilindri.

Volkswagen ha confermato la presenza, al prossimo Salone di Detroit 2014 – che inizierà la prossima settimana, 13 gennaio – della nuova Passat BlueMotion Concept, una versione speciale della berlina, molto interessante dal punto di vista tecnico.

Dotata della tecnologia già portata in Europa con la Polo BlueGT (e che molto probabilmente arriverà presto anche sulla Golf 7), Volkswagen esporta negli Stati Uniti il sistema di disattivazione dei cilindri ACT (Active Cylinder Management) alla Passat americana.

In questo caso il motore sarà il benzina quattro cilindri 1.4 TSI, ad iniezione diretta e turboalimentato, da 150 CV abbinato al cambio automatico a doppia frizione DSG.

I dati preliminari sulla Volkswagen Passat BlueMotion concept parlano di consumi medi di 42 miglia per gallone, che tradotto con gli standard europei significa 5,6l/100km (la Passat BlueMotion TDI da 105 CV che si vende in Europa consuma 4,1l/100km).

Il sistema di disattivazione dei cilindri ACT, ai bassi regimi, in situazioni in cui non serve molta potenza per muovere l’auto, disattiva due o tre dei cilindri a seconda delle circostanze. Appena il conduttore preme il piede sull’acceleratore il motore riprende a lavorare a pieni regimi, con tutti i cilindri.

Questo dispositivo, unito al sistema Start/Stop permette a questa berlina di dichiarare consumi oggettivamente molto modesti. Esteticamente la Passat BlueMotion si riconosce per la specifica colorazione della carrozzeria in blu metallizzato, mentre gli interni sfoggiano materiali di qualità, come la pelle per i sedili ed un’elegante combinazione bicolore in due tipi di blu.

Inizialmente la nuova Volkswagen Passat BlueMotion è stata pensata per il mercato Nordamericano, ma non si può escludere che possa arrivare anche in Europa una possibile versione della Passat BlueGT.

Foto

Volkswagen Passat, la storia in foto

Le sette generazioni della berlina di Wolfsburg.