Archivio

Ricorso rigettato, Valentino Rossi a Valencia partirà ultimo

di Francesco Irace -

Il TAS di Losanna ha rigettato il ricorso presentato da Valentino Rossi

Valentino Rossi partirà ultimo a Valencia. Il suo ricorso è stato rigettato dal TAS di Losanna.

Ricorso respinto, Valentino Rossi partirà ultimo a Valencia

Confermata dunque la penalità di tre punti (che sommati a quello rimediato a Misano diventano 4) che costringerà il nove volte campione del mondo a partire dall’ultima posizione dello schieramento in griglia domenica pomeriggio.

Secondo il TAS non si sono palesate le condizioni per sospendere la penalità, in quanto sebbene non ci sia stato alcun calcio – come confermato anche dalla direzione gara – la volontà di Valentino Rossi di portare fuori traiettoria Marquez si è rivelata indice di un comportamento non corretto e da punire.

Tuttavia, entrando nel dettaglio del comunicato stampa, si legge che l’arbitrato non si è concluso oggi, ma resterà ancora aperto in attesa di una decisione definitiva, che in ogni caso non dovrebbe influenzare in maniera retroattiva l’esito di questo mondiale che si deciderà domenica pomeriggio. 

Ieri il dottore aveva dichiarato che sperava molto in una decisione positiva da parte del TAS di Losanna, in modo da potersi giocare il mondiale alla pari con Jorge Lorenzo. Purtroppo per lui e per tutti i suoi numerosi sostenitori sarà costretto a partire dall’ultima posizione e servirà quasi un miracolo per poter vincere il decimo mondiale

Valentino Rossi vince se 

Valentino Rossi vince il mondiale se: arriva davanti a Lorenzo; se arriva terzo con Lorenzo secondo; se arriva sesto con Lorenzo terzo; se arriva nono con Lorenzo quarto.

Ci sono ovviamente anche altre combinazioni, ma riteniamo improbabile che Lorenzo faccia peggio del quarto posto.

Archivio

MotoGP 2015, Valencia - Rossi "Voglio giocarmela alla pari", Lorenzo "Spero nel supporto dei tifosi"

Le dichiarazioni dei piloti alla vigilia del weekend più importante della stagione. Potrebbe arrivare oggi la risposta del CAS al ricorso di Valentino Rossi