Archivio

MotoGP 2015, ad Austin Marquez torna a vincere

di Francesco Irace -

Marc domina e porta a casa la prima vittoria. Dovizioso e Rossi completano il podio

Tutto come previsto, questa volta. Marc Marquez era il favorito, il più veloce nelle prove e nella qualifica.

E dopo aver condotto una gara impeccabile, dominando praticamente incontrastato, ha alzato i pugni al cielo sul traguardo aggiudicandosi il GP di Austin, secondo round della MotoGP 2015.

Dietro di lui, staccati di oltre 2 secondi, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi.

Ad Austin Marquez torna a vincere a modo suo

Chi si aspettava lo spettacolo visto in Qatar, di quelli non adatti ai deboli di cuore, probabilmente è rimasto un tantino deluso. E non certo perché ad Austin la gara è stata rimandata di 40 minuti a causa della presenza di acqua in un punto del circuito (sotto un ponte).

Ma piuttosto perché Marquez è andato forte come un treno e non ha permesso a nessuno di creargli problemi. Si è fatto qualche giro dietro Dovizioso, prima di sverniciarlo e creare il vuoto dietro sé.

Marquez, dunque, è tornato quello che conoscevamo: spietato, spettacolare e preciso come un orologio svizzero. Ha vinto alla sua maniera, insomma, e ha lanciato un chiaro segnale al mondiale (qualora ce ne fosse bisogno).

“Sapevamo di essere forti, ma dopo il Qatar non immaginavo di andare così. Sono stato molto costante ho recuperato sul Dovi, ho risparmiato la gomma davanti, sapevo che stavo bene e così poi ho iniziato a spingere come potevo”, ha detto Marquez a fine gara.

La Ducati brilla anche in Texas

Nel secondo round della MotoGP 2015 lo show, se vogliamo, lo hanno offerto gli inseguitori. Valentino Rossi e Andrea Dovizioso hanno alternato più volte le rispettive posizioni.

Ma nel finale è stato Dovizioso a spuntarla, confermando i progressi straordinari della sua Ducati. “In una staccata io e Vale abbiamo rischiato di cadere.

Sono molto contento perché Austin è una pista difficile. È difficile gestire le gomme davanti e dietro ed è molto faticosa. Mi sento stanco ma sono contento.

Ho perso l’avantreno due volte, sapevo che Valentino avrebbe dato il massimo ma avevo più grip sull’avantreno rispetto a lui”, ha dichiarato Dovizioso. 

Valentino Rossi resta primo in classifica

Finisce sul terzo gradino del podio Valentino Rossi, che si ritiene comunque soddisfatto, soprattutto perché resta al comando della classifica piloti: “Non sono contento perché avrei voluto battere Andrea. Avevo troppi problemi, lui era più veloce. Ma sono contento perché sono intesta alla classifica e due podi dall’inizio della stagione. Su altre piste possiamo essere più efficaci”.

Gli altri

La sfida Iannone-Lorenzo la vince lo spagnolo, che non è apparso brillante soprattutto nella prima fase di gara. La Suzuki di Espargaro si piazza all’ottavo posto, confermando i progressi importanti. Ottimo il decimo posto di Danilo Petrucci. 

MotoGP 2015, Austin (America): i risultati

1 93 M. MARQUEZ 43:47.150

2 4 A. DOVIZIOSO +2.354

3 46 V. ROSSI +3.120

4 99 J. LORENZO +6.682

5 29 A. IANNONE +7.584

6 38 B. SMITH +10.557

7 35 C. CRUTCHLOW +16.967

8 41 A. ESPARGARO +19.025

9 25 M. VIÑALES +38.570

10 9 D. PETRUCCI +41.796

MotoGP 2015, la classifica piloti

1 Valentino ROSSI Yamaha ITA 41

2 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 40

3 Marc MARQUEZ Honda SPA 36

4 Andrea IANNONE Ducati ITA 27

5 Jorge LORENZO Yamaha SPA 26