Archivio

MotoGP 2013 – Ad Aragon trionfa Marquez. Poi Lorenzo e Rossi. Out Pedrosa, sfortunatissimo

di Francesco Irace -

Si è concluso con Marc Marquez sul gradino più alto del podio il round di Aragon, quintultimo della MotoGP 2013.

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi hanno completato il podio. Pedrosa è finito per terra, per fortuna senza conseguenze fisiche.

Marquez a un passo dal titolo 2013

Non ci è riuscito questa volta Lorenzo ad allungare sugli inseguitori lasciando un bel vuoto dietro sé, come aveva fatto nelle ultime due gare. È partito anche questa volta a razzo, ma il suo passo gara non era impeccabile.

Marquez a metà gara lo ha preso, lo ha sorpassato con grande facilità e ha festeggiato sulla bandiera a scacchi con un vantaggio di oltre un secondo.

Ora i punti che separano i due pretendenti al titolo sono ben 39: Marquez vincerebbe il titolo anche se arrivasse sempre terzo, con Lorenzo vincitore in tutti i GP. Insomma, numeri a parte, Marquez è davvero a un passo dal titolo 2013.

Pedrosa, che sfortuna

Pedrosa era sembrato molto veloce fino a quando, purtroppo, è finito per terra. Dopo i primi giri aveva iniziato a martellare e a inseguire Lorenzo.

Poi un leggerissimo contatto con Marquez: il cabroncito è finito un po’ lungo, mentre camomillo in uscita di curva è stato scaraventato sul suolo dalla propria moto dopo che il posteriore in accelerazione è partito senza controllo.

Ma non è stato un caso: il gomito di Marquez ha tranciato involontariamente il cavo che dalla ruota posteriore invia le informazioni al Traction Control. Tutto chiaro.

Soprattutto la sfortuna che per l’ennesima volta ha scelto Pedrosa come proprio bersaglio. Contusioni e problemi muscolari, ma per fortuna – e menomale – niente di rotto per lo spagnolo.

Valentino Rossi, un podio un po’ amaro

Ed è in parte grazie a Pedrosa che oggi Valentino Rossi è salito sul podio. Il terzo posto conquistato dal pesarese infatti non ha scatenato grandissimo entusiasmo. “Fa sempre piacere arrivare al terzo posto, ma non sono proprio soddisfattissimo.

Per com’era andato il weekend, tra prove libere, qualifiche e warm-up, pensavo di poter essere più veloce in gara. Probabilmente mi ha penalizzato la scelta della gomma dura all’anteriore (Lorenzo e Marquez hanno scelto la morbida).

Non è vero che ora mi sto preparando per il prossimo anno. Ho sempre dato il massimo e continuo a farlo in ogni gara. Vengo da due anni difficili e non è facile essere competitivissimo”.

Come di consueto, nessuna novità per quel che riguarda le Ducati: Dovizioso è il primo ducatista, poi Hayden e Iannone.

MotoGP 2013, Aragon: i risultati

1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 166.6 42’03.459

2 20 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 166.5 +1.356

3 16 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 165.7 +12.927

4 13 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 165.7 +13.787

5 11 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 165.7 +13.973

6 10 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 165.6 +14.662

7 9 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 164.5 +31.220

8 8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 163.9 +40.671

9 7 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 163.1 +53.413

10 6 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 163.0 +55.067

11 5 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 162.8 +58.001

12 4 68 Yonny HERNANDEZ COL Ignite Pramac Racing Ducati 162.4 +1’05.513

13 3 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 162.3 +1’06.589

14 2 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 162.2 +1’08.674

15 1 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 162.1 +1’09.130

16 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 161.9 +1’12.041

17 23 Luca SCASSA ITA Cardion AB Motoracing ART 159.9 +1’45.152

18 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 159.9 +1’45.228

19 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 159.9 +1’45.583

MotoGP 2013: Classifica Piloti

1 Marc MARQUEZ Honda SPA 278

2 Jorge LORENZO Yamaha SPA 239

3 Dani PEDROSA Honda SPA 219

4 Valentino ROSSI Yamaha ITA 185

5 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 156

6 Stefan BRADL Honda GER 135