Archivio

MotoGP 2013 – Trionfa Pedrosa, davanti a Marquez e Lorenzo. Quarto Rossi

di Francesco Irace -

A Jerez – terza tappa della MotoGp 2013 – trionfa Daniel Pedrosa. Completano il podio tutto giallorosso Marq Marquez e Jorge Lorenzo.

Il dominio di Pedrosa, altro che “camomillo”…

Dovevano essere favorite le Yamaha, almeno questo era il pronostico. E invece sul circuito spagnolo sono state le Honda ad avere la meglio.

Scattato perfettamente, come sempre è abituato a fare, Pedrosa ha gestito la prima parte della gara inseguendo il campione del mondo in carica senza perdere mai terreno. Quando le gomme gliel’hanno permesso lo ha superato senza troppi problemi e ha allungato.

Tanto da fare meta’ gara in solitaria, prima di tagliare il traguardo con il pugno alzato. Una gara perfetta, dunque, quella di “camomillo” (solo di nome…), che di fatto ha risposto al suo compagno di squadra Marquez, vittorioso ad Austin.

Pedrosa c’è e ha dimostrato, qualora qualcuno avesse avuto dei dubbi, di non voler essere secondo a nessuno.

Lorenzo e Marquez, che scintille. Come Rossi e Gibernau nel 2005

Vincitore a parte, a cui vanno ovviamente tutti i meriti del caso, la gara dal punto di vista dello spettacolo l’hanno fatta Lorenzo e Marquez. Il majorchino è partito molto bene ed è stato per quasi metà gara con Pedrosa (prima davanti, poi dietro).

Il giovane Marc ha invece lottato con Valentino nei primi giri, prima di seminarlo. Ha così iniziato a recuperare il terreno perso (complici anche le prestazioni della Yamaha, che di fatto si è rivelata meno competitiva di quanto ci si potesse aspettare).

Ha agguantato Lorenzo e di lì è nata la bagarre durata fino all’ultima curva dell’ultimo giro; quella appena intitolata a Jorge Lorenzo.

Proprio lì è accaduto un episodio molto simile a quello che vide protagonisti Rossi e Gibernau nel 2005. Marquez non voleva finire sul gradino più basso del podio, così si è infilato nella curva (l’ultima del GP) ma era troppo veloce.

Non ha preso la corda e ha centrato Lorenzo che stava chiudendo la sua traiettoria. Contatto, spalla contro spalla, nessuno cade.

Ma ha avuto la peggio il majorchino, costretto ad allargare, rallentare e tagliare il traguardo scuotendo la testa per un terzo posto a suo parere non meritato. Nel parco chiuso Lorenzo non darà la mano a Marquez.

Valentino quarto. Flop Ducati

È finito quarto Valentino Rossi. Mai in gara, esclusi i primissimi giri. Ha lottato inizialmente con Marquez ma è durato pochissimo. Ha iniziato a girare con tempi ottimi solo a partire da metà gara, quando ormai il distacco era incolmabile.

Paga insomma l’impossibiltà di imporre un ritmo alto sin da subito. Delude un po’ le aspettative ma tutto sommato limita i danni. Dietro il pilota pesarese è arrivato l’altro Yamahista Crutchlow, apparso decisamente meno performante rispetto a prove libere e qualifiche.

Poi Bautista, Hayden, Dovizioso – in Ducati c’è ancora tanto da lavorare – e la CRT di Espargaro. Non male l’undicesimo posto di Michele Pirro che sostituiva Ben Spies infortunato.

Risultati e classifiche dopo la gara di Jerez (Spagna)

1 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 158.1 45’17.632

2 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 158.0 +2.487

3 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 157.8 +5.089

4 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 157.6 +8.914

5 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157.4 +12.663

6 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 157.3 +15.094

7 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 156.7 +25.632

8 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 155.7 +41.881

9 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 155.6 +43.812

10 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 155.6 +44.461

11 Michele PIRRO ITA Ducati Test Team Ducati 155.5 +45.974

12 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 154.7 +59.859

13 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 154.2 +1’09.743

14 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 153.7 +1’17.813

15 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 153.7 +1’18.177

16 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 153.7 +1’18.928

17 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 153.7 +1’19.307

18 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 153.7 +1’19.457

Classifica piloti

1 Marc MARQUEZ Honda SPA 61

2 Dani PEDROSA Honda SPA 58

3 Jorge LORENZO Yamaha SPA 57

4 Valentino ROSSI Yamaha ITA 43

5 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 35

6 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 28

7 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 26

8 Nicky HAYDEN Ducati USA 24

Classifica costruttori

1 Honda 66

2 Yamaha 57

3 Ducati 27

4 Art 17

5 Ftr 7