Con quasi un milione di unità vendute dal suo lancio, la Mazda MX-5 si è rinnovata nel 2012 con piccoli ritocchi estetici, miglioramenti alla dinamica di guida e alla sicurezza.

Estetica

Gli elementi che cambiano nella parte frontale della roaster sono la griglia, ora più grande, e lo spoiler anteriore, che garantisce un maggiore senso di profondità. Questo nuovo disegno è disponibile sia per la versione con capote in tela che per quella con tetto rigido ripiegabile.

Altre novità stilistiche riguardano la diversa forma dei fari fendinebbia, e l’inedita colorazione Dolphin Gray Mica. In totale sono otto le colorazioni disponibili per la carrozzeria.

DInamica di guida

Dal punto di vista tecnico la nuova Mazda MX-5 restying propone una nuova, affinata, gestione dell’acceleratore (per la versione con cambio manuale) che garantisce una risposta più veloce e sensibile alla pressione sul pedale, soprattutto in uscita di curva.

Ottimizzato anche l’impianto frenante con a cui è stata applicata una nuova taratura del servofreno che offre una migliorata ripartizione fra anteriore e posteriore.

Sicurezza

Sul fronte sicurezza, infine, viene introdotto il cofano attivo di sicurezza che si solleva nella parte posteriore in caso di impatto con un pedone per proteggerne le parti più vulnerabili.

Motori

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la Mazda MX-5 è proposta con il 1.6 da 126 CV abbinato al cambio manuale a cinque marce o con il 2.0 da da 160 CV con cambio manuale o automatico a sei rapporti.