Archivio

Henning Solberg, fratello d’arte

di Marco Coletto -

Meno famoso di Petter (campione del mondo 2003) ma con una carriera più lunga

Henning Solberg, fratello maggiore di Petter (campione del mondo rally 2003), può vantare una lunghissima carriera nel WRC. Il pilota norvegese ha oltre 40 anni, corre nella serie iridata dal 1998 ed è riuscito a togliersi diversi sfizi. Scopriamo insieme la sua storia.

Henning Solberg: la biografia

Henning Solberg nasce l’8 gennaio 1973 a Spydeberg (Norvegia) e inizia la propria avventura nel mondo del motorsport cimentandosi nelle gare locali di rallycross. Grazie al sostegno della filiale Shell della sua nazione prende parte nel 1998 al suo primo rally iridato, in Svezia (termina 12°), al volante di una Toyota Celica.

Vittorie minori

Tra la fine degli anni Novanta e l’inizio del XXI secolo (più precisamente tra il 1999 e il 2003) Henning conquista cinque campionati norvegesi consecutivi. Nello stesso periodo affronta come privato – con quattro auto diverse (Ford Escort, Toyota Corolla, Subaru Impreza e Mitsubishi Lancer) – altre prove del Mondiale, senza tuttavia riuscire a fare meglio del 13° posto.

Finalmente a punti

Nel 2004 Henning Solberg entra a far parte del team francese Bozian Racing: con una Peugeot 206 ottiene i primi punti iridati grazie ad un sesto posto in Svezia ma si rivela meno veloce del compagno di squadra, lo svedese Daniel Carlsson.

L’anno seguente viene chiamato a far parte della squadra ufficiale Ford: i risultati con la Focus sono buoni (il migliore è un quarto posto a Cipro) ma non quanto quelli dei coéquipier Toni Gardemeister e Roman Kresta. In Finlandia fa oltretutto peggio del driver locale – un certo Mikko Hirvonen – dotato della stessa vettura.

I primi podi

Il passaggio di Henning Solberg al team OMV Norway nel 2006 regala al driver norvegese il primo podio in carriera – terzo in Turchia – al volante di una Peugeot 307. Anche in questo caso, però, le prestazioni sono inferiori a quelle del compagno di scuderia: l’austriaco Manfred Stohl.

Il 2007 è la migliore annata di sempre per Henning: con una Ford Focus del team Stobart termina al sesto posto in classifica generale (grazie a due terzi posti in Norvegia e in Giappone) davanti al più talentuoso collega Jari-Matti Latvala.

Discese e risalite

Henning Solberg continua anche nel 2008 con la Focus alternandosi tra due squadre: Stobart e Munchi’s. Non arrivano podi, le prestazioni offerte non sono allo stesso livello di quelle del coéquipier  belga François Duval e nel Tour de Corse, a parità di auto, se la cava peggio di Latvala.

La situazione migliora nel 2009, disputata interamente con Stobart e culminata con altri due terzi posti in Argentina e in Polonia.

Il presente

La stagione 2010 – caratterizzata dall’assenza di podi e disputata con la Focus e la Ford Fiesta – vede un Henning Solberg meno in forma del compagno britannico Matthew Wilson. Nella prima prova stagionale in Svezia termina davanti ad un certo Marcus Grönholm, dotato della stessa vettura, mentre in Finlandia è costretto al ritiro mentre il collega Juha Kankkunen ottiene gli ultimi punti della sua lunga carriera.

L’ultimo podio iridato (per ora) di Henning arriva in Gran Bretagna nel 2011: un’annata nella quale il driver scandinavo si rivela più lento del coéquipier Wilson e del connazionale Mads Østberg. Nel 2012 affronta due gare iridate con il team statunitense Go Fast Energy (7° in Svezia) e negli ultimi due anni gareggia da privato  – sempre in Svezia – portando a casa un 8° e un 7° posto assoluto.

Archivio

Elfyn Evans: legato alla Ford Fiesta

Storia del giovane e talentuoso pilota britannico (gallese), seconda guida dell'Ovale Blu

Archivio

WRC 2014 - Risultati e classifiche dopo il Rally di Svezia

Il driver finlandese conquista la gara e la vetta del Mondiale. Dopo sei mesi si interrompe il dominio di Ogier