Archivio

Google Car: la prima auto a guida autonoma

di Junio Gulinelli -

La prima "Pod" car che si guida da sola, dentro solo il pulsante di accensione e il navigatore

Continua ad avvicinarsi inesorabile la rivoluzione delle quattro ruote; non si tratta di semplici nuove tecnologie, motori innovativi o design futuristici… si tratta di un cambio radicale: l’auto a guida autonoma.

 Il primato in questo senso – come progetto più avanzato – sembra proprio detenerlo il colosso americano, che in teoria poco centra con le auto, Google.

Già da tempo è noto che a Mountain View (o meglio in Nevada dove la legge lo consente) stanno lavorando all’ambizioso progetto dell’automobile che si guida da sola, ma oggi è stato presentato il primo vero prototipo, senza volante, ne pedali ne leva del cambio, niente.

Si sale a bordo e l’auto fa tutto da sola, chi è seduto dentro – i sedili, quelli si, ci sono – solo deve godersi il paesaggio fino a destinazione.

L’incredibile Google car (“Pod”) a guida autonoma – presentata in questo primo video ufficiale – fornisce una chiara idea di come sarà l’auto del futuro.

 L’intenzione, intanto dicono da Google, è di iniziare a fabbricarne le prime 100 unità per i test su strada, per poi poter proporre una alternativa alla mobilità urbana.

Come funzionerà? Tipo taxi automatico: si effettuerà la riserva tramite un’apposita App dallo smartphone per poi lasciarsi comodamente trasportare da un luogo ad un altro.

A bordo solo un navigatore e un pulsante di accensione… e non si superano i 40 km/h. Tranquilli, il potente radar montato sul tetto individua le altre auto e scannerizza l’ambiente circostante fino a 200 metri di distanza (circa due campi da calcio).