Archivio

BMW: la “generazione X” compie 15 anni

di Junio Gulinelli -

Dal lancio della prima X5 nel 1999 la Casa bavarese ha venduto 3,3 milioni di SUV nel mondo. Una BMW su tre è una "X"

Era l’ormai lontano 1999 quando in Casa BMW nasceva una nuova gamma di veicoli che, oltre ad aprire nuove prospettive per il marchio, inaugurava un nuovo segmento di mercato, quello delle Sport Activity Coupé.

Una grande famiglia, in continua espansione

La Casa di Monaco, con la prima generazione della X5, dava infatti un nuovo taglio alle grandi SUV coniugando lo spirito “fuoristradistico” con l’inclinazione sportiva da sempre nel DNA della firma tedesca.

Il 2014 segna quindici anni di successi per la “generazione X” che negli anni è cresciuta, è stata venduta in tutto il mondo e attualmente continua ad espandersi.

Ad oggi l’offerta BMW X è composta da un totale di cinque modelli che, dalla più piccola alla più grande sono le X1, X3, X4, X5 e X6.

Una BMW su tre è una “X”

E se c’è chi ancora ha dei dubbi rispetto al senso delle SUV sportive, i numeri decretano il successo di questa categoria, basti pensare, infatti, che una BMW su tre venduta nel mondo è proprio una X. Dal lancio della prima generazione della X5 il marchio bavarese ha venduto ben 3,3 milioni di BMW X.

La prossima sarà la “maxi” X7

E la famiglia va così bene che, pochi mesi fa, è stata data luce verde all’arrivo della più grande della famiglia, la X7.

Senza contare, poi, che rimane ancora vuoto il posto per una eventuale X2 la quale, in accordo con la nuova filosofia dei numeri pari di BMW, rappresenterebbe la variante coupé, sportiva, della attuale X1 (proprio come la X4 ha fatto con la X3).

Archivio

BMW X4

La seconda Sport Activity Coupé della casa di Monaco, sorella minore della X6 ma con il pianale della X3

Auto Story

La storia delle SUV BMW

Adatte al fuoristrada, eccellenti su asfalto

tag
BMW SUV x1 x3 x4 x5 x6