Archivio

Bmw Active Tourer Concept, il debutto in anteprima mondiale

di Junio Gulinelli -

Ha fatto il suo debutto in anteprima mondiale al Salone di Parigi, tra i salti acrobatici di un gruppo di ballerini di break dance (forse per esaltarne il suo lato giovanile e dinamico) la BMW Active Tourer Concept.

C’era grande attesa dietro questa novità ed infatti lo stand della Casa è stato preso d’assalto dai giornalisti a caccia di fotografie del prototipo. Esteticamente potrebbe essere molto simile a come sarà la versione di serie, le linee infatti sono moderne ma non esageratamente stilizzate  ed estremizzate.

Sarà la prima BMW a trazione anteriore

La trazione invece, è, per ora, integrale, contro le anticipazioni passate che parlavano di un progetto a trazione anteriore (che sarebbe una novità assoluta per BMW).

Pulita e molto poco assetata

La BMW Active Tourer Concept è spinta da un sistema ibrido Plug-in, composto da un tre cilindri TwinPower Turbo da  1,5 litri che ripartisce la coppia alle ruote anteriori, affiancato da un motore  elettrico sincrono che invece aziona le ruote posteriori. La potenza totale ammonta a 190 CV con una coppia massima di 200 Nm.

Le prestazioni sono più che dignitose: da 0 a 100 km/h in 8 secondi con una velocità massima dichiarata di  200 km/h di velocità. Molto interessante anche il dato sui consumi che sarebbero pari a 2,5 litri/100 km con emissioni ridotte ad appena 60g/km di CO2. Dunque anche attenta all’ambiente.

Di che segmento si tratta?

Tanto per rendere un’idea del segmento in cui potrebbe inserirsi (dalle immagini non si colgono bene le proporzioni), la BMW Active Tourer Concept è lunga 4.353 mm, larga 1.834  mm e alta 1.560 mm. Possiamo definirla una monovolume compatta di medie dimensioni.